Vivere Per Raccontarla

#Paola Piumazzi

Maledetta primavera:come sopravvivere all’ALLERGIA?!?

Maledetta primavera, cantava una giovane Loretta Goggi.

Maledetta per i freddolosi come me, che stanno soffrendo tantissimo queste giornate fredde e grigie, maledetta per gli allergici, che vedono questo brutto tempo come una manna dal cielo, ma che sanno che ormai è questione di giorni prima che inizi la guerra contro i pollini.

I mesi prima dell’estate sono davvero terribili per chi ha problemi di allergia, che passano le loro giornate divisi tra starnuti, occhi lacrimanti, riniti e, nei casi più gravi, dermatiti e attacchi di asma. Tutto questo, “leggermente” intontiti da tonnellate di antistaminici, e con lo spray al cortisone come naturale prolungamento delle dita della mano.

Certo, io amo il sole, ma da farmacista, tocco la tragedia con le mie mani, quando arrivano  persone di tutte le età, a cercare il rimedio definitivo all’attacco allergico.

Ecco, altra cattiva notizia. Il rimedio definitivo non esiste, ma ci sono potentissime e valide alternative alle cure convenzionali, che sono utilizzabili da grandi e piccoli, i nostri pazienti più importanti perché vessati più di tutti da queste condizioni climatiche così poco piacevoli, e perché ormai la percentuale dei bimbi allergici è davvero alta  (la dermatite ha un’incidenza altissima).

Bene, amici allergici, per voi ho anche buone notizie. Il cortisone non è l’ unico rimedio al vostro problema.

Ci sono una serie di prodotti naturali, totalmente innocui, che possono sostituire le cure convenzionali, con la stessa efficacia, se non maggiore, in caso di associazioni tra fitoterapici.

Nello specifico, si tratta di due sostanze, ovvero il ribes nigrum (letteralmente il ribes nero, quello buonissimo che mangiamo quando andiamo in montagna d’estate) e l’olio di perilla. Il ribes nigrum è un rimedio antichissimo, che si può trovare in farmacia, parafarmacia o erboristeria, sottoforma di capsule, macerato glicerico (estratto dalle sue gemme), crema, spray per naso e bocca. Il ribes nigrum, dal sapore dolcissimo se assunto in gocce, quindi molto gradito anche dai bambini, è un vero e proprio cortisone naturale, in grado di tenere a bada qualsiasi problema di allergia o intolleranza, senza, come dicevo prima, dare effetti collaterali.

E’ possibile assumerlo dai 2 anni di età in su, da 30 a 90 gocce al giorno (il macerato glicerico è molto efficace), con un po’ d’acqua, per la durata della stagione tragica, e via! Tutti a correre al parco!
E’ inoltre un valido aiuto per alzare le difese immunitarie, quindi un’assunzione continua durante tutta la primavera e l’estate, potrebbe ridurre di molto la probabilità di raffreddori e influenze invernali.

L’olio di perilla, invece, deriva dalla spremitura a freddo dei semi della suddetta pianta, molto diffusa in Oriente, e, per quanto poco conosciuto da noi, è un rimedio potentissimo nei casi delle riniti allergiche e delle dermatiti da contatto.

E’ possibile assumerlo praticamente a tutte le età, in quanto privo di effetti collaterali. L’unica avvertenza è di ingerire l’olio, esclusivamente sotto forma di perle, ed evitare una cucchiaiata tipo gelato, durante la raffica degli starnuti. Una dose esagerata, potrebbe avere un effetto rebound, portando quindi ad una nuova allergia.
Lo chiamano l’olio intelligente, per le sue proprietà veramente innumerevoli, e per la rapidità con cui risolve i sintomi dell’allergia. E’ uno dei pochi fitoterapici estremamente efficaci anche nei casi di psoriasi (ndr).

Spesso e volentieri, nei casi più tosti, si usano in combinazione, sia come spray o gocce nasali, che sottoforma di crema, con una percentuale di risoluzione del problema davvero altissima.

Ma non di sola rinite soffre l’allergico, specialmente il bambino.
Come dicevo prima, l’incidenza della dermatite nei piccoli, è in costante aumento, e molte di queste sono di origine allergica.
Spesso capita di vedere bimbi con arrossamenti molto importanti, dati anche solo da un pannolino troppo poco traspirante, o con le braccia piene di ponfi, dovute a una corsa nel parco. E, altrettanto spesso, le mamme non sono molto convinte di usare il cortisone (mamme, state tranquille, il cortisone in pomata è assolutamente sicuro, non risolutivo ma sicuro).

In questi casi, troviamo un validissimo aiuto dall’Avena Rehalba, unica sostanza in natura in grado di risolvere anche i problemi più gravi di dermatite, senza nessun effetto collaterale.

Viene usata per via topica, spalmandola almeno 3-4 volte al giorno, fino alla completa risoluzione del problema. Che si risolve, garantito.
E’ molto importante, in questi casi, tenere la pelle sempre molto idratata e lavarsi con detergenti oleosi, adatti alle pelli sensibili.

Insomma, potremmo dire che la natura toglie e la natura dà.

Ma nel caso della salute, di certo ci mette a disposizione centinaia di rimedi con cui poter affrontare tutte le patologie stagionali. Non esitate a chiedere al vostro medico o al vostro farmacista, saranno felici di potervi consigliare al meglio.

L'autore

Paola Piumazzi