Vivere Per Raccontarla

#Fashion

Pronti a Volare! – La linea di gioielli METESSI che celebra la Libertà

Pronti a Volare by Vivere per Raccontarla

Metessi: tecnologia della stampa 3D e eccellente manifattura italiana in un gioiello che sono felice di aver ispirato.

Adoro le amicizie che nascono spontanee, i progetti che si delineano davanti a un caffè in un giorno qualsiasi, senza troppi pensieri, mossi solo dalla voglia di fare “qualcosa insieme” a qualcuno che ci piace.

Chi mi conosce anche di persona sa quanto io sia incontenibile e quante cose mi frullino in un solo minuto per la testa. Non so stare zitta, mi vengono sempre in mente tante cose che vorrei fare, sempre coinvolgendo qualcun altro, perché tutto o quasi è più bello in compagnia.

Così oggi, con molta allegria, sono qui per raccontarvi un’altra storia bella, nata in un giorno qualsiasi di questo 2017 che sta per volgere al termine, durante un press-day di metà aprile a Milano.

Quando riesco a ritagliarmi un pochino di tempo e ad andare ai press-day cerco sempre di soffermarmi su quello che vedo per più di un semplice scatto.

Trovo, prima di tutto, che farlo sia una forma di rispetto per tutto il lavoro che c’è dietro, quello dell’agenzia, dell’ufficio stampa (nasco e morirò donna di comunicazione, come ripeto spesso il blog è un secondo lavoro), ma anche delle aziende clienti che partecipano e che ci mettono il loro per far conoscere e dare maggiore visibilità a ciò che vendono.

Lasciare il bigliettino da visita, fare uno scatto e via correre mi sembrerebbe una leggerezza.

Così, tra una chiacchiera e l’altra, quella mattina, ho avuto modo di conoscere Daniele e Stefano, fondatori del brand Metessi, venduto online tramite i prestigiosi canali di QVC Italia.

Di fronte a me avevo due giovani ragazzi entusiasti, carichi di aspettative e desiderosi di far conoscere i loro articoli. Un’avventura nata con passione, con la volontà di creare dei gioielli unici e diversi dal coro, proiettati verso il mondo esterno e pensati per chi vuole raccontare con una forma un significato autentico, intimo e personale.

Rimango immediatamente colpita dalla loro storia e, a mia volta, parlo loro di Vivere per Raccontarla.

Inutile dirvi che siamo entrati subito in sintonia e ci siamo ripromessi di risentirci e non perderci.

I volumi dei loro gioielli mi avevano fatto venire in mente forme ancora più ricche di significati.

Se c’è una cosa senza la quale non saprei stare, tolti il mare e il gelato, quella è senz’altro la Libertà.

Libertà che cerco ovunque, in quello che faccio, nelle persone che incontro, in quelle con cui stringo relazioni, nei miei viaggi.

Libertà per me è fiducia, rispetto, amore.

Da scovare e da avvertire sempre, anche in quei contesti apparentemente chiusi, apparentemente privi di una via di fuga.

Allora, non ricordo nemmeno per quale motivo, dissi a Daniele e Stefano: “perché non pensate a un uccellino stilizzato in gabbia? Ma non in una gabbia qualsiasi, una gabbia aperta, perché sia lui a scegliere se spiccare il volo o restare. O se fare un po’ e un po’”.

Al momento, penso, mi avranno presa per matta.

Poi, però, a distanza di mesi, capisco che non deve essere andata poi così male, già che, un bel giorno, ricevo una loro graditissima mail e li incontro davanti a uno spritz.

Ed eccoci finalmente pronti a far volare anche una nuova collaborazione!

Tutti sogniamo di volare, di lasciare per un po’ la terra e raggiungere il cielo azzurro per guardare le cose da un’altra prospettiva e per poter assaporare quel senso di libertà di movimento, di viaggio di vita. Non è vero?

Mi riferivo a questo quando suggerii l’uccellino in gabbia: quello stato d’animo che separa l’essere in gabbia, dallo spiegare le ali e volare…

Ecco allora la collezione “Pronti a Volare” in argento 925: una rondine stampata direttamente all’interno della gabbia senza alcun assemblaggio in fase di post-produzione. Se ci fate caso la sbarra di fronte all’uccellino è più distanziata, proprio per dare il senso di apertura.

Questo gioiello è un esempio di un prodotto che combina la tecnologia della stampa 3D e l’eccellente manifattura italiana. E io sono felice ed orgogliosa di poter vantare, tra le tante cose belle che ho fatto quest’anno, anche questa nuova preziosa amicizia e collaborazione.

Potete trovare la stessa collana che indosso nelle foto a QUESTO LINK.

Foto: Metessi

P.S. con il termine “Metessi” («partecipazione») Platone esprimeva il rapporto che intercorre tra il mondo delle idee e le cose sensibili. Queste, mediante la partecipazione delle idee, diventano vere e proprie immagini.

 

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri