Vivere Per Raccontarla

#MammaGemella

MyBoo: il libro magico che celebra l’unicità di ogni bimbo e di ogni famiglia

La vita è così: quando inizi a interessarti a qualcosa in particolare ti sembra quasi di chiamare le cose a te.

Ultimamente, in occasione di un recente viaggio in Israele, ho avuto modo di parlarvi spesso di imprenditoria femminile e di start up realizzate da giovani donne!

Così, quando, grazie ai social, ho rincontrato Cristina, dopo che, circa 30 anni fa eravamo state vicine di casa e ho scoperto i suoi MyBoo non ho esitato un solo secondo, e ho sentito subito una gran voglia di raccontarvi tutto!

MyBoo oggi è una piccola casa editrice indipendente che realizza libri completamente personalizzabili nei testi e nelle immagini.

MyBoo: il libro magico che celebra l’unicità di ogni bambino

Lo scopo di MyBoo è celebrare l’unicità di ogni bambino e di ogni famiglia, rappresentare la splendida varietà e complessità della vita, le infinite possibilità.

L’idea di partenza delle fondatrici è stata quella di voler creare un libro unico per ogni bambino, in cui ognuno possa riconoscere se stesso e la sua famiglia.

Quante volte vi sarà capitato di leggere dei libri ai vostri bimbi, accorgendovi di dover inserire qualche variazione narrativa nel racconto?

Pensateci: vi ritrovate sempre nei libri che leggete ai vostri bimbi? Io, per esempio, trovo raramente libri in cui i bambini protagonisti siano gemelli. C’è sempre un fratello o una sorella maggiore. Oppure ci sono sempre una mamma e un papà, mentre sappiamo bene quanto quella della famiglia unita e tradizionale sia solo una delle mille varianti esistenti. O ancora in nessun libro capita che ci siano due mamme o due papà. oppure, senza volerci addentrare in quello che per molti (ma non per noi) è un campo minato, i nonni a volte appaiono molto più anziani rispetto a quanto non siano realmente. Mia madre, per esempio, si fa sempre una risata quando vede la nonnina con la crocchia e il capello grigio che fa la maglia, esattamente come mio padre, se fosse in vita, farebbe fatica a ritrovarsi nelle immagini date da molti libri ancora oggi.

Per non parlare di me e mio marito: io corro come una disperata, lui è molto presente e ha cambiato forse più pannolini di me.

Cambiano i tempi, cambiano le abitudini, cambiano i comportamenti e persino i disegni animati alla tv.

Allora perché non cambiare anche qualcosa dei libri che leggiamo ai nostri figli?

L’idea dei MyBoo è nata proprio da questa riflessione e, non potrebbe essere altrimenti, dall’inizio di un’altra favola:

“C’era una volta una mamma, che stava leggendo un libro al suo bimbo prima di metterlo a dormire. Nel libro c’erano tutti i personaggi di un’ipotetica famiglia, che cercavano oggetti per loro importanti andati smarriti: la nonna era una vecchina con i capelli grigi un po’ curva che cercava i suoi occhiali, il papà in salopette cercava il suo martello per fare dei lavoretti in casa, la mamma cercava il suo lavoro di cucito, il nonno calvo e un po’ grassoccio cercava le sue carte da gioco.

La mamma a quel punto pensò: “Ma questa non e’ la nostra famiglia! Da noi la nonna gira in jeans e gioca a tennis , il nonno odia le carte , il papà vive in giacca e cravatta ed io non ho più cucito nulla dopo i lavoretti a punto croce della seconda elementare!

Sarebbe bello leggere un libro che rappresenti la nostra famiglia, non uno stereotipo. Sarebbe bello leggere un libro in cui io e il mio bimbo ci possiamo identificare, un libro unico, dedicato soltanto a noi.”

Ph. Cristina, con il suo bambino

 

Le cose belle, però, non sempre riescono a concretizzarsi se si è da soli.

Così, questa mamma, dopo aver avuto questa bella intuizione, unendo le forze con un’altra mamma, è riuscita a realizzare il suo progetto, dando vita a questi libri unici!

Valeria e Cristina hanno anche iniziato una campagna di crowdfunding (clicca QUI per accedervi e leggere maggiori dettagli) per finanziare un nuovo libro ancora più personalizzato di quelli che fanno già  con la loro start up MyBoo!

Mi sembra un progetto così bello e ambizioso che credo davvero valga la pena sostenerlo.

Aiutiamo queste due giovani imprenditrici a scrivere una storia che affermi il diritto di ogni bambino e di ogni bambina di sentirsi parte di qualcosa di unico e speciale perché ognuno di loro è unico e speciale.

Sostenete anche voi la campagna, condividendola con i vostri amici e aiutando Valeria e Cristina a realizzare un libro davvero unico.

Sarà un regalo meraviglioso, che arriverà giusto in tempo per Natale e renderà le vostre feste ancora più magiche.

Il libro è realizzato con cartoncino spesso, adatto ad essere sfogliato e risfogliato dai nostri bimbi senza il rischio di rompersi. E’ rilegato con copertina rigida, in formato quadrato, 21×21, come tutti i libri MyBoo, dimensione che lo rende maneggevole anche per i bimbi più piccoli.

 

I fondi raccolti serviranno per realizzare tutte le personalizzazioni che rendono ogni libro unico e per stampare i libri!

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri