Vivere Per Raccontarla

#Beauty

SPECIALE SOLARI: HELIOCARE 360° – PROTEZIONE A 360 GRADI

Con HELIOCARE 360°una protezione a 360° per tutta la famiglia!

Sono una finta mora.
Di quelle che la gente crede si abbronzino tantissimo e che, in verità, non saranno mai scure.
Sono bianca, tendente al verde in inverno.

Sono bianca, tendente al rosso in estate.
Così, rinunciando ad una tintarella da mostrare con orgoglio, con gli anni, ho imparato ad apprezzare le mie lentiggini, la mia tintarella di luna e il fatto di riuscire ancora, nonostante gli anni che avanzano, ad avere una pelle ancora abbastanza compatta.

Dico sempre che a salvarmi dalle rughe, finora, siano stati i miei perenni Kg di troppo.

Vivo nell’incubo di poter un giorno, finalmente magra (perché prima o poi vi giuro che vedrete i risultati dopo tutta questa fatica con il pilates e la dieta) ritrovarmi in decadimento con la pelle.

Nel dubbio ci sto attenta e cerco di prevenire quell’orribile momento che spero non arrivi mai.

Dalla mia ho una madre molto brava e attenta alla cura della pelle.

Sin dall’adolescenza e dalle prime prove di make-up, infatti, mi ha trasmesso il concetto di struccarmi ogni sera e di usare degli ottimi prodotti idratanti, anche quando il 90% delle mie coetanee non erano solite mettersi nulla sul viso.

E poi non credo di aver mai preso il sole senza protezione.

Con la protezione solare ci do proprio dentro: 50 su viso e corpo durante tutta la prima settimana, mentre, nei giorni successivi, passo giusto 50 alla 30 sul corpo, mantenendo la 50 sul viso.

Al mare mi rilasso davvero, stacco da tutti e tutto e divento molto solitaria, oltre che pigra.

Ci siamo io, le mie bambine, la mia famiglia, qualche buon libro, quel tanto di lavoro che si può fare giusto dal telefonino e… IL SOLE.

Sole da prendere, possibilmente, spaparanzata su una sdraio, più che in movimento sulla spiaggia o in acqua. Purtroppo, però, quest’anno non è andata esattamente così, già che ho trascorso la maggior parte del tempo a inseguire le ragazze su e giù per l’albergo.

Per fortuna ho potuto contare sui prodotti solari di grande qualità, per evitare scottature e proteggere la pelle mia come delle mie bambine.

Dopo aver consultato il nostro medico di fiducia, infatti, abbiamo scelto i prodotti della linea HELIOCARE.

Per noi adulti:
HELIOCARE 360° AIRGEL
HELIOCARE 360° CAPSULE

Per Giulia e Vittoria:
HELIOCARE 360° Pediatrics lotion spray
HELIOCARE Pediatrics Oral – bustine orosolubili

Sia quelli per le bimbe che quelli per noi, erano una protezione solare spray e un integratore naturale da assumere per via orale.

Le protezioni HELIOCARE hanno un’altissima fotoimmuneprotezione (sono, appunto, in grado di prendersi cura della nostra pelle a 360°), quindi non proteggono solo da UVA e UVB, ma anche dalle radiazioni visibili e infrarosse, che sono responsabili di danni a breve e lungo termine (foto-invecchiamento e tumori cutanei).

Ci tengo molto a sottolineare questo aspetto, perché molti credono, sbagliando, che un prodotto solare sia buono quando evita o limita danni a breve termine, come ad esempio una scottatura, un eritema o una qualsiasi irritazione cutanea.

Un prodotto, per essere davvero protettivo, deve garantirci anche una protezione a 360° e a lungo termine, che possa prevenire tanti rischi dannosi per la nostra salute.

Per proteggerci a 360 gradi non dobbiamo limitarci alla cura della nostra pelle.
Dovremo esporci al sole con cautela, evitando gli orari più caldi e l’esposizione al sole prolungata, ma anche orientarci sui prodotti solari adeguati.

In passato, ancora prima di conoscere HELIOCARE, mi era capitato di utilizzare qualche integratore naturale per preparare la pelle al sole. Erano tutti da assumere a partire da almeno due settimane prima di esporsi al sole, contrariamente a HELIOCARE 360° CAPSULE, che può essere preso, risultando efficace da subito, dal primo giorno di mare, senza alcuna preparazione precedente.

HELIOCARE prevede anche un integratore equivalente per i bambini, proposto in comode bustine orosolubili.

Del protettore solare corpo che abbiamo usato noi grandi mi è piaciuta molto anche la sua texture airgel, una soffice mousse che viene assorbita molto velocemente, lasciando dopo ogni applicazione la pelle ben idratata.

Utilizzando questo prodotto e assumendo l’integratore, ho notato di non aver mai sentito la solita esigenza di riempirmi di doposole a fine giornata.
La pelle risultava idratata e compatta, quando, solitamente, mi capita di sentirla tirare e prudere in continuazione.

Avendo io, come vi dicevo, passato più tempo a inseguire le bambine che sul lettino, quest’anno non mi sono abbronzata particolarmente (lo intuisco dal fatto che oggi, incontrando una vicina di casa, mi sono sentita chiedere: “allora quando partite per il vostro viaggio?”), ma quel poco di abbronzatura che mi sono portata a casa appare omogenea e senza “screpolature”.

La mia pelle risulta levigata e colorita e, miracolo, non mi è venuta la solita esplosione di puntini rossi che mi veniva ormai ogni anno sul décolleté!

Insomma, prova superata, ci siamo trovati tutti molto bene!

A tal punto che, persino mia madre che ha tutte le sue fisse e che, radicata nelle sue abitudini, non cambiava da almeno 25 anni i prodotti solari, già a partire dal secondo giorno ha abbandonato i suoi per utilizzare i nostri HELIOCARE.

“Tanto va finita, no!?”, continuava a ripetere ogni volta la prendeva dalla borsa da mare per mettersela!

Ho già segnato in agenda, intorno a inizio agosto, di comprarne una confezione in più!

 

Sponsored by: Heliocare

Progetto: #sun #heliocare

Testi: Francesca Guatteri

Photo: Francesca Guatteri

 

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri