Vivere Per Raccontarla

#TRAVEL

20 cose da fare in TOSCANA: tra mare, campagna, borghi e cantine

Della Toscana parlo spesso, d’altonde ne sono innamorata!

Vi avevo già parlato di una particolare zona della Toscana in un mio precedente post sul PODERE L’AGAVE (clicca per leggerlo).

Da allora ci siamo tornati un’infinità di altre volte!

Tante da farmi dire che, ormai, quello sia in assoluto uno dei luoghi dove ci sentiamo più a casa in tutta Italia.

W L’ITALIA

Quando si parla di turismo, arte, cultura, territorio, panorami e eno-gastronomia, non c’è nulla da dire, noi italiani siamo tra i primi al mondo, a costo di sembrare troppo patriottici!

La Toscana, poi, è bella tutta.

Però, dopo averla girata in lungo e in largo, ho scelto questo angolino tra le colline metallifere e il mar Tirreno, che si estende lungo la costa che divide la Versilia dalla Maremma, per farne il mio buen retiro, il luogo dove tornare appena abbiamo qualche giorno a disposizione e abbiamo voglia di sentirci coccolati.

20 COSE DA FARE PER RENDERE LA VOSTRA VACANZA IN TOSCANA INDIMENTICABILE

DOVE DORMIRE

giardino del Podere l'Agave sala colazione Podere l'Agave San Vincenzo

Zona colazione – Podere bio l’Agave – San VincenzoUn podere completamente bio, immerso tra gli ulivi.
L’agriturismo propone appartamenti attrezzati con tutto quello che occorre, stanze e ambienti spaziosi, che sorgono a corte intorno ad una delle due grandi piscine presenti nella struttura.
E’ possibile scegliere sia di usufruire del servizio residence che di quello hotel, con colazione, pulizie giornaliere e cambio della biancheria.

La colazione al Podere l'Agave

A dirvi la verità la colazione all’Agave è una cosa incredibile: abbondante, golosa, ricchissima!
NON mi è mai capitato di trovare una colazione del genere in nessun hotel al mondo!

 

DA NON PERDERE ALL’AGAVE:

oltre alla colazione concedetevi anche un aperitivo prima di scappare a cena.

In verità, dopo l’aperitivo non avrete assolutamente fame.

Ma i taglieri, i salumi, i formaggi e l’olio che vi verranno serviti sono straordinari.

DOVETE provarli!!!!!!
All’Agave producono olio, marmellate e i salumi di cinta senese.

Il loro è un piccolo universo di persone che con passione, professionalità e serietà producono prodotti privi di OGM, conservanti e allergeni.

particolari interni Podere l'Agave

  • HOTEL POGGIO AI SANTI – www.poggioaisanti.it 

Hotel Poggio ai Santi

A metà tra Wine Relais e Boutique Hotel, Poggio ai Santi permette di soddisfare i propri sogni di fuga, il desiderio di autenticità e la scoperta di uno dei più ricchi patrimoni dell’umanità.

La piscina ed il roseto offrono un panorama unico sul promontorio di Populonia, antica città etrusca.

DA NON PERDERE:

Una cena al ristorante Il Sale, oltre a qualche giorno di puro benessere, completamente immersi nella natura toscana.

Ristorante Il Sale - San Vincenzo

 

Se invece voleste dormire a San Vincenzo, vista mare, vi consiglio la Residenza santa Cecilia, che offre appartamenti grandi e un’invidiabile vicinanza al mare.

Interni Hotel Santa Cecilia - San Vincenzo

 

…E ORA…COSA FARE E COSA VEDERE IN ZONA?!?

Come vi dicevo esistono tanti piccoli borghi medievali rimasti intatti nei secoli, dove il tempo sembra essersi fermato e dove vivono ancora forti le tradizioni.

1) SUVERETO

scorcio di Suvereto

Mettete in programma di fare un giretto (in salita) a Suvereto, uno dei comuni della Val di Cornia, oltre che uno dei borghi più belli di Italia.

Una volta a Suvereto salite…salite e salite ancora fino alla Rocca, una volta presidio del castello, da cui oggi potrete ammirare dall’alto il paese e le verdi colline sottostanti.

Altri luoghi di interesse a Suvereto: il Chiostro di San Francesco, la Chiesa di San Giusto e le chiese della Madonna di Sopra la Porta, le antiche fonti pubbliche.

E, se amate la natura come me, il Parco Naturale di Montioni, un susseguirsi di colline che si estende per circa 7000 ettari di superficie, dove sono presenti anche importanti reperti archeologici e storici.

Nel cuore del Parco sono presenti i resti delle cave di allume del Villaggio minerario realizzato da Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone.

Il Parco è ad accesso libero, dispone di una foresteria, di un ostello e di aree attrezzate per la sosta.

Per saperne di più, visitate il sito Turismo.intoscana.it

A Settembre Suvereto si trasforma nel borgo dei ragazzi!
I bimbi possono correre liberi per le stradine del borgo tra spettacoli e i giochi dei loro nonni.

2) FARE SHOPPING A SUVERETO

quel pellaio di Diego - shopping a Suvereto

Un regalino da farvi o da fare all’ultimo?
Non ci sono dubbi: Dovete visitare la bottega di Diego Daddi (www.quelpellaiodidiego.it), artigiano che lavora il cuoio nella sua bottega e crea calzature che sono delle piccole opere d’arte.

Programmate di fare una visita anche nel Giardino dei Semplici: coltivano piante officinali e aromatiche e producono, tisane, liquori, sciroppi… Loc. le Germandine – Suvereto (www.ilgiardinodeisemplici.it).

 

3) LA STRADA DEL VINO

Cantina Petra di Suvereto

Se in Toscana ci andrete, come spero e immagino, anche per bere bene, ricordatevi che tra boschi, campagne, colline e distese di querce, lecci e filari di cipressi, a Suvereto passa la strada del Vino.

Quello della DOC Val di Cornia, dove ai vitigni tipici di questa zona come il sangiovese, si uniscono il cabernet ed il merlot.

Non solo vino, però, perché Suvereto è nota anche per i suoi frantoi.

Organizzate una visita delle cantine e dei frantoi con tanto di degustazione.

Alla fine del week end tornerete a casa con almeno 2 Kg in più, ma felici!

Se viandrà potrete anche, ovunque soggiornerete, affittare delle biciclette e godervi questi panorami stupendi pedalando tra i vigneti e le cantine.

4) CANTINA PETRA

Cantina Petra - Toscana

A proposito di cantine vi consiglio di prenotare una visita con degustazione della bellissima Cantina Petra (http://www.petrawine.it/) a Suvereto.

Non solo per i vini ottimi che potrete degustare e acquistare, ma anche per la sua architettura unica e particolare, progettata dall’architetto Mario Botta e per le suggestive cantine scavate nella roccia.

Interni della Cantina Petra - Mario Botta

In questo luogo quasi mistico sentirete delle energie molto positive!

P.S. comprate assolutamente una bottiglia di Quercegobbe.

degustazione Cantina Petra

Continuiamo a parlare di vini panorami pazzeschi e spostiamoci in un’altra borgo delizioso.

5) BOLGHERI

Viale di cipressi di Bolgheri

 

Arrivando a Bolgheri verrete accolti da un lungo viale di cipressi che “alti e schietti” vi daranno il benvenuto in un borgo splendido e suggestivo, racchiuso e protetto al centro della Maremma Livornese.

Questo gioiellino è stato reso celebre dai versi del Carducci nella sua ode Davanti San Guido:

I cipressi che a Bólgheri alti e schietti
Van da San Guido in duplice filar,
Quasi in corsa giganti giovinetti
Mi balzarono incontro e mi guardar.
Mi riconobbero, e— Ben torni omai —
Bisbigliaron vèr’ me co ‘l capo chino —
Perché non scendi ? Perché non ristai ? 

Qui il poeta trascorse anni felici della sua fanciullezza, in compagnia della nonna Lucia, sepolta proprio all’interno del cimitero monumentale del paese.

Una volta parcheggiata l’auto nello spiazzo lungo il viale di cipressi, proseguite a piedi fino alle porte di Bolgheri e percorrete la strada in salita (è una sola, non potrete perdervi), tra enoteche e negozietti, fino a raggiungere la piazzetta principale, che si chiama appunto Nonna Lucia.

Sedetevi al Caffè della posta per mangiare un gelato, bere un caffè o degustare uno degli ottimi vini della zona.

Passeggiando per Bolgheri Passeggiare nei borghi medievali di Castagneto Carducci, Bolgheri, Campiglia, Suvereto e Populonia è sempre una magia e si scoprono piccole botteghe artigiane.

6) SHOPPING A BOLGHERI

Acqua di Bolgheri - shopping in Largo Nonna Lucia

Anche a Bolgheri potrete fare shopping!

Entrate da Acqua di Bolgheri e lasciatevi trasportare dai deliziosi profumi per voi e per la casa che propone questa deliziosa linea! I miei preferiti?

Indaco e Libeccio, che dell’omonimo vento caratterizzato da raffiche violentissime ha l’odore del sale, del mare e della natura toscana. www.drtaffi.com

 

7) DEGUSTARE I VINI DI BOLGHERI

Bolgheri è famoso anche per i vini rossi e per le diverse enoteche e cantine della zona.

Grazie alle particolari caratteristiche del terreno e al microclima soleggiato, asciutto e ventilato, si sono ben adattati nella zona vitigni come il Cabernet Sauvignon, il Cabernet Franc, il Merlot e il Petit verdot.

Tra i più famosi ritroviamo il Sassicaia di Tenuta San Guido (nell’omonima zona della frazione), a base di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc (la storica fattoria sorge proprio di fronte all’Oratorio di San Guido), i vini di Ornellaia e Masseto, Guado al Tasso, Le Macchiole, Grattamacco e Michele Satta.

La maggior parte dei vini prodotti rientrano nella denominazione “Bolgheri DOC”.

E’ proprio qui che nascono i supertuscan: Sassicaia, Tua Rita, le Macchiole, Grattamacco, Guado al Tasso, Ornellaia.

 

8) PRANZARE ALL’OSTERIA MAGONA

Se vi va di fermarvi a mangiare in zona prenotate all’Osteria Magona.

Se poi avete dei bimbi qui potrete pranzare serenamente, mentre loro giocheranno tra scivoli e casette sugli alberi. Perfetto per gli amanti della carne, ma anche per chi, come me, non la mangia!

Qui ho fatto amicizia con un galletto simpaticissimo (vivo per fortuna), che mi ha perseguitata per tutto il tempo.

Osteria Magona

 

9) CONCEDERSI UNA PAUSA PICCANTE

peperoncino toscano da Peperita

Proseguite poi per Castagneto Carducci, altro luogo che merita assolutamente di essere visitato. Durante la vostra visita fate un salto da Rita Salvadori, donna speciale che coltiva il peperoncino a Bibbona e lo vende in tutto il mondo. Peperita www.peperita.it

 

10) VISITARE I PARCHI NATURALI

In queste zone potrete visitare anche i parchi della Val di Cornia (www.parchivaldicornia.it), che sono davvero luoghi incantati.

Situato alle spalle di Campiglia Marittima e del promontorio di Piombino, il parco archeominerario di San Silvestro riserva sorprese continue, come le gallerie, il viaggio con il trenino nelle miniere, dentro la montagna,  e infine la passeggiata circondati dai profumi della macchia mediterranea per arrivare alla rocca dell’anno 1000 che regala un panorama fantastico sulle isole dell’arcipelago toscano fino alla Corsica.

11) VISITARE BARATTI, POPULONIA E CAMPIGLIA

I parchi archeologi di Baratti e Populonia e di Campiglia Marittima sono unici.

Il Parco di Baratti con la necropoli e l’acropoli è l’unica città etrusca sul mare.
Il Parco archeologico etrusco sorge nel meraviglioso golfo di Baratti e si estende fino alla rocca di Populonia.

 

12) FAR FELICI I NOSTRI BIMBI: TOSCANA BABY FRIENDLY

Queste zone sono perfette in coppia ma anche con i bimbi.
Giulia e Vittoria mi chiedono in continuazione di poter tornare all’Agave, perché adorano giocare nelle casette sugli alberi tra gli ulivi, tuffarsi nelle piscine dell’agriturismo e giocare nella zona gioco allestita per i più piccoli in giardino.

casette sugli alberi al Podere l'Agave di San Vincenzo

13) UNA GITA NEI PARCHI DIVERTIMENTO

A Marina di Castagneto potrete portarli al parco divertimenti Il Cavallino Matto www.ilcavallinomatto.it, oppure a Riparbella al Giardino Sospeso www.ilgiardinosospeso.it , un parco avventura che fa “volare” bimbi e adulti nel cuore della foresta.

O ancora il Parco Gallorose, 3 km di percorso tra oltre 150 animali in una azienda agricola un po’ diversa e l’oasi WWF al parco della Sterpaia per vedere i fenicotteri rosa e i cavalieri d’Italia.

In mezzo al bosco di Sassetta c’è Alan Stewart che trasforma il legno in giocattoli fantastici .
Roberto “bobo” Maierotti (www.artegiocando.it) crea giochi che allenano la mente e stimolano a trovare soluzioni.

È facile trovarli nei mercatini della costa degli etruschi.

Se visiterete queste zone ad Agosto, segnatevi che in quel periodo, Campiglia marittima diventa un luogo ancora più magico con www.apritiborgo.it tutto il paese si trasforma in un palcoscenico all’aria aperta con giocolieri, mangiafuoco, balletti, musica, spettacoli di magia, fate e folletti….

14) ANDARE AL MARE. IN QUALUNQUE STAGIONE

Non solo campagna e colline.

Questa è una zona ricca di spiagge bellissime.

Oltre a Baratti fate un salto a San Vincenzo e Marina di Castagneto, splendide in ogni stagione.
Le spiagge sono lunghe e di sabbia dorata lungo la costa, più fine e bianca tra Piombino e Follonica e rocciose a Baratti, dove la sabbia si mischia alle scorie del ferro lavorato dagli Etruschi.

A San Vincenzo 6 km di bosco corrono lungo la spiaggia libera, controllata dai bagnini; a sud di Follonica c’è Cala Violina chiamata così per il rumore che produce la sabbia quando la si calpesta.

15) AMATE GLI ANIMALI? PORTATELI AL MARE!

Se senza i vostri amici a 4 zampe per voi non può essere vacanza, a san Vincenzo troverete una spiaggia dove non solo i cani sono accettati, ma sono anche i benvenuti!

Dove?

Alla Dog Beach www.dog-beach.it!
Pensate che tantissimi turisti tornano a San Vincenzo solo per la dog beach che pare essere una delle migliori in Italia. Tutte le strutture che vi ho indicato in questo post saranno ben felici di ospitare anche i vostri amici a 4 zampe.

16) CONCEDETEVI UNO ZENZITO e UN FRITTINO SUL MARE

A Baratti godetevi il mare con un aperitivo (ordinate uno ZENZITO) al cherenguito sulla spiaggia di Bagno Baratti !

Se invece vi va di farvi un buon frittino, una lasagnetta di mare o un supplì allo scoglio…. il chiosco del Polpo Marino è ciò che fa per voi!

 

17) REGALATEVI UN PAIO DI SANDALI FATTI A MANO

A Populonia fate un salto dal pellaio (www.ilpellaio.it) , dove potrete acquistare un bel paio di sandali fatti a mano .

18) CONCEDETEVI UNA PAUSA DI RELAX ALLE TERME

Questa è anche una zona termale!
A Sassetta, circondati dal bosco di Cerri, all’interno dell’azienda agricola biodinamica la Cerreta, ci sono le terme del bosco.

Mentre a Venturina le storiche terme del Calidario offrono il benessere proprio a tutti! Per le famiglie c’è una grandissima piscina all’aperto, indicate sia per grandi che per piccini.

19) ACQUISTATE I PRODOTTI TIPICI DEL LUOGO

Sono tanti gli agriturismi e le aziende agricole dove potrete acquistare olio, vino e tanti prodotti tipici. In primis, come vi dicevo, al Podere l’Agave, dove li troverete bio e di ottima qualità.

Ma anche da SS. Annunziata www.ssannunziata.it , dove Beatrice Massaza produce con le sue olive, non solo olio ma anche meravigliosi saponi all’olio extravergine di oliva.

A cecina Loc la Cinquantina Mediterranea Belfiore, www.mediterraneabelfiore.it le tre sorelle Ciarlo lavorano con altissima qualità: sott’olii, sott’aceti, pomodori in tutte le salse.

Toscana vuol dire anche formaggi… provate quelli del Podere Paterno (www.poderepaterno.com) a Monterotondo fatti con il latte delle loro pecore.

20) SCOPRITE I MIGLIORI RISTORANTI DELLA ZONA

Oltre all’Osteria Magona, la zona propone un’offerta ricca e interessante di locali e ristoranti.

  • Ristorante Il Sale

www.ristoranteilsale.com

Francesca Vierucci ama la sua terra e lo trasmette nei prodotti che usa e nei piatti del suo ristorante.

 

  • La Perla del Mare

www.laperladelmare.it

per una cena romantica vista mare. La sera da qui potrete godervi un tramonto incredibile, oltre ai piatti della Chef Deborah Corsi.

 

  • La Carabaccia

www.lacarabaccia.it

I piatti dello chef Emanuele Vallini sono assolutamente da provare.

 

  • La Pineta di Zazzeri

www.lapinetadizazzeri.it

Questo ristorante semplice, in riva al mare, sorge a Marina di Bibbona.

Lo Chef Luciano Zazzeri è l’unico in zona ad avere una stella Michelin.

 

  • Bagno Ristorante Nettuno

www.bagnoristorantenettuno.it

Le ampie vetrate del ristorante danno direttamente sulla spiaggia di San Vincenzo.

  • Ristorante Il Bucaniere

www.ristoranteilbucaniere.com

Sulla spiaggia di San Vincenzo. Qui potrete cenare cullati dal rumore delle onde ed assaggiare piatti interessanti e dove il pesce, spesso, viene pescato con i pescatori della zona direttamente dal proprietario.

  • Osteria dal Conte

www.osteriadalconte.com

Un altro luogo dove non si può non andare se si passa da San Vincenzo è senz’altro l’Osteria Dal Conte, dove verrete accolti da Alessio, il proprietario e dove potrete bene e mangiare molto bene, con una vista incredibile sulle verdi colline sottostanti.

Ricordatevi di prenotare fuori se andrete in estate!!!

Insomma, cosa ne dite?

Non ci sono forse milioni di motivi per organizzare un viaggio in questo favoloso territorio?
Io mi incrocio tutta nella speranza che si liberi qualcosa all’Agave da qui a luglio, perché dopo un po’ che non vado mi sento triste e la saudade toscana mi fa venire voglia di tornarci!

LIVORNO-PISA-FIRENZE-LUCCA-SIENA A POCHI KM
E poi in appena un ‘ora di macchina si arriva a Livorno, Pisa, Sant’Antimo (dove c’è la spada nella roccia), Grosseto. E in un’ora e mezza si è a Firenze, a Lucca e Siena.

 

DOVE DORMIRE NEI DINTORNI DI FIRENZE

Bed and Breakfast Villa il Poggiolino Agriturismo www.villailpoggiolinoflorence.it

DOVE DORMIRE A LUCCA
Prenotate il vostro soggiorno presso il bellissimo Appartamento Emma!

DOVE DORMIRE A SIENA
Se visitate quest’altra zona spettacolare della toscana, programmate almeno una notte a Gaiole in Chianti al Castello di Tornano www.castelloditornano.it o al Relais Vignale a Radda in Chianti.

COSA FARE A PISA


Vi ho mai detto che il mio numero è il 21?!?

Aggiungo quindi una ventunesima cosa da fare!

Se passate da Pisa allungatevi fino a Pontedera, dove potrete visitare il Museo Piaggio www.museopiaggio.it, spazio ricco di arte e storia che offre anche tante attrazioni e laboratori per i più piccini!

 

P.S. Vi lancio un appello: il web serve per condividere, quindi aspetto che mi scriviate consigliandomi anche eventuali altri posti che meritino di essere visti e conosciuti in zona!

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri