Vivere Per Raccontarla

#Food #Travel

Vendemmia estiva al Festival d’estate in Franciacorta

Festival d’estate in FRANCIACORTA

Silvia Boniardi – Blog: Conversazioni tra Orto e Giardino

Bentornata estate!

La si aspetta tutto l’anno e poi all’improvviso arriva…e con lei ecco anche l’addio ufficiale alla pigrizia e ai lunghi pomeriggi di relax con libri e tè.

Per me non c’è niente di più bello che sfuggire al caldo di Milano durante il weekend e scoprire mete deliziose, come ho fatto di recente in occasione del Festival d’Estate in Franciacorta.

[foto: Festival d’estate – palazzo monti}

Ecco, un’altra delle mie fissazioni estive sono i pic-nic: due parole magiche che mi fanno pensare a giornate passate con le amiche su una coperta a scacchi.

Per questo quando ho saputo che ci sarebbe stato un festival estivo a tema pic-nic organizzato a Palazzo Monti della Corte ho fatto di tutto per andarci.

Non avrei mai pensato che un posto del genere potesse trovarsi a solo un’ora di macchina da Milano: immaginate un lungo viale d’accesso costeggiato da alti cipressi, poi all’improvviso, dopo una curva, un prato leggermente in salita e punteggiato da ortensie rosa e in cima, quasi nascosto dagli alberi, la struttura maestosa di Palazzo Monti della Corte.

Tutto intorno i vigneti, lunghi filari rigogliosi e, tra le foglie delle viti, i primi grappoli d’uva.
E qui già mi immagino, nei primi giorni d’autunno, un luogo tutto animato da raccoglitori e brente colme d’uva che poi finirà nei capaci tini delle mille cantine che si trovano in tutta la Franciacorta.

Durante il Festival d’Estate il prato e la villa accolgono le cantine d’eccellenza di uno dei territori vinicoli più famosi d’Italia, ma non solo: in un angolo scopro gli chef che cucinano con i prodotti del territorio, come ad esempio il pesce di lago.

Quindi, armati di una coperta e di un calice di vino, non resta che cercare un posto in giardino dove godersi i sapori e i profumi della zona del lago d’Iseo.

A proposito di lago: se siete nei paraggi per il Festival d’Estate vi consiglio anche di fare una gita alle 3 isole che punteggiano le sue acque.

Noleggiate una barca, o semplicemente prendete un traghetto, e andate alla scoperta delle calette dove l’acqua verde intenso del lago non potrà non invitarvi ad un tuffo.

Vini di Franciacorta

Più di 50 le cantine presenti, a rappresentare i migliori vini della Franciacorta.

Sotto i loro gazebo bianchi si trovano vini bianchi e rossi, fermi e frizzanti, tutti rigorosamente da degustare ascoltando i consigli e le storie dei proprietari, che ne fanno apprezzare sfumature e dettagli. Per amanti dei vini, ma non solo.

Chef di Franciacorta

Sono 14 gli chef di questa edizione, tra chef locali e chef “ospiti”.

Che dire dell’imbarazzo che si è creato quando abbiamo dovuto scegliere cosa mangiare?

Scegliamo l’Anguilla Psichedelica dello chef Stefano Cerveni – Due Colombe, Ristorante Al Borgo Antico o il Risotto mantecato al Franciacorta con ragout di faraona e tartufo estivo dello chef Beppe Maffioli – Ristorante Carlo Magno.

Nell’indecisione abbiamo provato tutto (anche questo è un metodo).

Gita sul Lago

Partite da Sulzano, circumnavigate il Monte Isola (vi innamorerete dei due isolotti coronate da ville antiche che si trovano a nord e a sud dell’isola) e tornate verso Peschiera Maraglio, potete anche sbarcare e raggiungere il Santuario della Madonna della Ceriola, che deve godere di un panorama privilegiato sul lago.

Festival d’estate

Torna come tutti gli anni a Palazzo Monti della Corte di Nigoline di Corte Franca.

Musica, relax e buona cucina, per un weekend diverso dal solito (il consiglio è di passare tutto il weekend alla scoperta della Franciacorta, non ve ne pentirete).

Per info:
www.franciacorta.net/it/festival/

Testi e Foto: Silvia Boniardi – Conversazioni tra Orto e Giardino

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri