Vivere Per Raccontarla

#Racconti da Seoul

Amicizia

Dopo alcuni mesi in Corea del Sud decisi di tornare a Milano perché mi mancava quella casa, quella famiglia e quella città che era per me famiglia.

Mi resi conto che nonostante avessi abbracciato una nuova vita mi mancavano i sapori e i profumi di sempre, quelle voci che mi avevano accompagnato da sempre.

Dovevo andare fino a Seoul per capire, per sentire la mia vita e sentire il richiamo di quei valori che condividevo a Milano.

In aeroporto aspetto, guardo le persone passare e riassaporo tutti i passaggi della mia vita: rappresenta per me così un passaggio che congiunge il mio presente dal mio passato.

E così da Seoul a Milano ritrovo i miei amici di sempre che mi hanno aspettato e con il quale mi sono trovata davanti ad un caffè a parlare come se il mio percorso a Seoul non ci fosse stato.

Così prendo un altro aereo che mi porta fino a Catania a ricontrare un’amicizia lasciata 10 anni fa, quei 10 anni che non si sono sentiti in quei giorni trascorsi insieme.

Sembrava ieri ricordando quando, più giovani, si restava fino all’alba a parlare.

Ci bastano pochi minuti, noi compagni di gioco a parlare e confidarci il nostro presente e il nostro futuro e all’improvviso quei volti paffuti, con l’apparecchio ai denti e i brufoli si trasformano in volti di uomini che guardano al domani.

Oggi ci parliamo da grandi.

Ti ricordi quando siamo andati a Saint Moritz?

C’eri ad Ischia quell’estate?

Ma ti ricordi ad Hong Kong ?

e quella volta che hai presi 2 in matematica o che arrivasti in ritardo ma c’era l’esame?

Ti ricordi le serate in discoteca?

Oggi vieni a trovarmi non perdiamoci più di vista.

Oggi che cosa ci rimane?

Ci rimane quei valori che abbiamo imparato nel passato e che ci ha reso oggi uomini liberi con ricordi insieme.

Ed ecco all’improvviso ci accorgiamo che siamo qui nel presente a ricordare il passato facendo dei progetti futuri per quei valori che abbiamo condiviso, per quei valori che ci hanno insegnato.

Ho visto tante persone passare nell’aeroporto della mia vita, ma sono stati pochi che sono rimasti con me come mio riflesso.

Agli amici di sempre.

Le foto che trovate in questo post sono di Irene Guastella, date un’occhiata al suo sito cliccando sul suo nome.

 

Sara Bramani

L'autore

Sara Bramani