Vivere Per Raccontarla

#Dieta

Giorno 15 – F1 – 3,5 Kg in meno, inizia la terza settimana!

Sono felice.

Oggi inizia la terza settimana di dieta.

Stamattina mi sono pesata. 3,5 Kg persi in questi primi 15 giorni!

Direi che sono soddisfatta, soprattutto mancando ancora un paio di settimane alla fine della dieta. Sicuramente il dimagrimento di questi ultimi giorni è stato inferiore rispetto alla settimana precedete (2,4 kg la prima settimana, 1,1 kg questa), però direi che va benissimo, soprattutto perché sto mangiando tutto senza grossi sacrifici e mi sento molto bene. Ma soprattutto perché vedo il mio corpo cambiare alla velocità della luce e perdere cm anche dove nessuna dieta negli ultimi 3 anni mi aveva concesso di rimodellarmi.

Per capirci, in questi ultimi tre anni avevo perso anche più kg (sempre ripresi), ma in modo strano, non equilibrato, con grossi sacrifici e soprattutto nei posti più sbagliati (viso, seno). Oggi non solo non faccio fatica e mi sembra persino di mangiare troppo (ad esclusione del mercoledì e giovedì, quando sogno immense coppe di gelato e pizze svolazzanti prima di addormentarmi), ma vedo cambiare il mio corpo e assottigliarsi nei punti giusti.

Sono davvero contenta. Anche oggi ho ricevuto diversi messaggi in cui mi si chiedeva di poter spiegare la mia dieta. Davvero non lo faccio per non accontentarvi, non posso riportare per intero su un blog il libro di Haylie Pomroy! Ma soprattutto non riesco a dirvi quello che dovreste sapere in poche battute. Non per costringervi a leggere ciò che scrivo, ma il solo consiglio che posso darvi è di comprare il libro, prima di tutto, ma anche di dare un’occhiata ai miei post precedenti, quelli che ho scritto a fine agosto, come QUESTO per esempio, ancora prima di iniziare la dieta. In quei primi post, infatti, spiego a grandi linee in cosa consistesse la Dieta del Supermetabolismo, fornendo le regole generali per iniziare a seguire questo programma alimentare.

Il fatto di raccontarvi giornalmente le mie giornate, includendo tutto quello che mangio a colazione, pranzo, cena, spuntino di metà mattina e spuntino di metà pomeriggio, nasce proprio dal desiderio di tranquillizzarvi in merito al fatto che sia una dieta fattibile, senza farvi impazzire con ricette complicate e difficili e senza che vi fissiate sull’impossibilità di seguire questo programma alimentare. Sono d’accordo: stravolge un po’ tutte le nostre abitudini alimentari più radicate, ma è così bello mettersi in discussione ogni tanto. Credetemi quando vi dico che non ne resterete delusi. Proprio ieri un’amica che ha iniziato con me questa dieta il 31 agosto mi ha scritto di essere molto contenta perché non solo sta riuscendo, dopo la gravidanza, a smaltire ciccia proprio in quei punti dove prima non riusciva a perdere un millimetro, ma anche perché nota dei miglioramenti anche nella sua pelle e soprattutto perché la mattina si sveglia allegra, di buon umore ed energica. Insomma, piovono testimonianze felici! A quanto pare non sono solo io a sentirmi meglio. Evidentemente, perdita di peso a parte, funziona!

Ho iniziato oggi la mia terza settimana di dieta. Vi ricordo che il mio termine scade il 27 di settembre. 28 giorni, non uno di meno.

Come di consueto vi racconto cosa ho mangiato oggi, trovandomi in fase 1.

Colazione: sempre e non oltre mezzora dal risveglio. Frutta + cereali. Frullato di ananas e ghiaccio + una fetta di pane di farro tostato. Ho provato la marmellata con stevia comprata a Barcellona… mmm… diciamo che ne posso fare a meno.

Spuntino Frutta, una pesca.

Pranzo: Avevo il tempo contato e nessuna forza per mettermi a cucinare, un appuntamento dopo l’altro e una marea di lavoro in arretrato. Così, visto che il pranzo in fase 1 prevede cereali + verdure + proteine + frutta me la sono cavata preparando un sugo  di pomodori freschi, aglio e peperoncino (scordatevi, come sempre il soffritto. farete appassire la cipolla e ammorbidire l’aglio con un po’ di acqua), in cui ho inserito 170 gr di tonno sgocciolato al naturale (il quantitativo di pesce indicato nella dieta). Il sugo mi è servito per condire 1 tazza (da cotta) di pasta di farro. In questo modo ho consumato cereali, verdure e proteine in un solo colpo, terminando il pranzo con una pesca e l’ormai irrinunciabile caffè di cicoria!

Lo so… Lo so…la mia amica Daniela non se ne capacita. Dice “va bene tutto tranne il caffè di cicoria!”, ed è la stessa identica cosa che ho sentito dire negli ultimi 3 giorni sia dalla mia amica Selene a Barcellona che dal mio amico Luca, che si è fermato a cena (costretto, tra l’altro, a mangiare ciò che avevo preparato per noi, senza nessun tipo di condimento). L’ho fatto provare a tutti e due. Risultato? Entrambi si sono dovuti ricredere.

Certo, non voglio prendervi in giro. Non stiamo parlando del caffè di Bastianello. Ma di una bevanda più simile al caffè come aroma, colore e sapore, di quanto non lo sia il caffè d’orzo. Io ormai mi ci sto abituando, mi lascia una sensazione piacevole, mi scalda in modo più avvolgente rispetto al tè e soprattutto è la sola cosa concessa durante questa dieta (insieme al caffè d’orzo) e quindi mi attengo!

Tornando alla mia giornata alimentare, ho fatto poi merenda con una pesca, mentre per cena ho preparato una tazza (sempre da cotta) di quinoa, fatta bollire nella pentola della pasta in acqua salata con zucchine, carote e fagiolini tagliati a pezzettini. Di secondo invece ho mangiato 120 gr di petto di pollo tagliato a pezzettini, cotto in un sugo di pomodoro e zucchine tagliate a rondelle.

Ecco tutto 🙂

Si può fare, ve lo giuro! E se poi sarete in dubbio scrivetemi, sarò felice di darvi una mano!

Buonanotte e a domani!

 

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri

Pubblica un commento