Vivere Per Raccontarla

#Le Ricette dei Moretto's Chefs

Riciclare le uova di Pasqua preparando le barrette energetiche dei Moretto’s Chefs!

Come usare il cioccolato avanzato dalle (tante) uova di Pasqua?

Oggi i Moretto’s Chefs ci danno un’ottima idea per non sprecarlo, per non lasciarlo invecchiare inutilmente (ma anche per non farcelo divorare tutto per “paura che si rovini”!).

Barette Energetiche al Cioccolato

Moretto’s Chefs (https://morettoschefs.com/)

Ogni anno dopo Pasqua c’è il solito annoso problema: cosa fare con tutto il cioccolato avanzato dalle uova?

No, in realtà a casa nostra non avanza mai, un po’ perché non ci sono bimbi, un po’ perché compriamo solo uno-due uova gourmet, un po’ perché il cioccolato ci piace da morire e ne mangiamo una buona quantità.

Comunque, qualora dovesse avanzare, ecco la perfetta ricetta del riciclo (ma perfetta anche da fare di proposito): le barrette energetiche al cioccolato.

Questi dolcetti senza zucchero, senza glutine, senza cereali, senza latticini, senza lievito, vegan e paleo sono un ricco spuntino, magari prima o dopo la palestra, oppure – tagliate a cubotti più piccoli – per uno sfizioso dolcetto dopo cena.

Gli zuccheri dei datteri sono bilanciati dai grassi buoni di cioccolato e frutta secca, in un mix che sa di estate e di vacanze.

A voi la scelta se aromatizzare con spezie o scorze di agrumi oppure dell’oro alimentare – per una versione très chic – queste barrette.

Anche aggiungere un goccino di rum, per un dolcetto V. M. 18, sarebbe un’idea decisamente goduriosa per arricchire le barrette energetiche al cioccolato… a questo punto, però, evitatele dopo la palestra e tenetele magari per un romantico dopo cena.

Ingredienti per circa 24 barrette:

-24 datteri

-190 g tra cocco grattugiato e mandorle pelate

-175 g di cioccolato

-a piacere: rum, zenzero, vaniglia, cannella, scorza di arancia o di limone, cardamomo…

Procedimento:

 Denocciolate i datteri e metteteli in una ciotola con dell’acqua tiepida. Lasciateli rinvenire per circa 10-15 minuti e poi metteteli in un frullatore potente con il cocco e le mandorle (ma non buttate l’acqua di ammollo). Aggiungete a questo punto anche eventuali spezie o aromi. Frullate ad impulsi, fino ad ottenere un impasto denso, omogeneo ed appiccicaticcio. Nel caso non riuscisse ad amalgamarsi, aggiungete qualche cucchiaiata di acqua di ammollo dei datteri (oppure del rum o altro liquore a scelta).

Foderate una teglia con della carta da forno e trasferiteci il composto. Aiutatevi con il dorso di un cucchiaio bagnato e livellate l’impasto fino a ottenere uno strato uniforme.

Mettete la base delle barrette in frigo e nel frattempo fondete il cioccolato al microonde oppure a bagnomaria. Non appena il cioccolato sarà ben fluido, versatelo sulle barrette e, inclinando la teglia, ricopritele tutta la superficie. Fate raffreddare qualche minuto e poi fate riposare in frigo per circa 20 minuti, prima di tagliare le barrette a rettangolini.

 

Alessia Calzolari

L'autore

Alessia Calzolari