Vivere Per Raccontarla

#Food & Travel

Vivere le città da cittadini e non da turisti: affittare una casa con Halldis è sempre una buona scelta

Di Halldis vi avevo già parlato la scorsa estate, in occasione di quel super aperitivo in piena estate in un appartamento del Bosco Verticale, noto grattacielo di Porta Nuova a Milano.

In questo post: “Una casa al posto dell’Hotel? Con Halldis ci si sente a casa ovunque nel mondo“vi avevo poi elencato alcuni degli aspetti più positivi dello scegliere un appartamento al posto di un hotel per trascorrere un weekend o una vacanza speciale con famiglia o amici.

Una casa in pieno centro per un breve soggiorno?

A distanza di qualche tempo, proprio pochi giorni fa, sono tornata in un altro dei loro appartamenti, il Bollo Loft, un gigantesco e bellissimo loft più su livelli nel cuore di Milano, a soli 500 metri dal Duomo.

Sarebbe stato bello trascorrerci molto più tempo, anche perché sembrava di essere ovunque tranne che a Milano.

Una sistemazione da sogno nel cuore pulsante di una metropoli sempre piena di cose da fare, appuntamenti, eventi e manifestazioni che, pur rendendo la nostra città ancora più bella, attraente e speciale, la fanno diventare anche irraggiungibile già che il costo medio di una notte in hotel si aggira intorno ai 100 euro a notte.

E, diciamolo, per questa cifra spesso ci si deve accontentare e non sempre si può ambire ad una sistemazione lussuosa e dotata di ogni comfort.

Tante stanze per ospitare gruppi di amici o una famiglia numerosa

Il Bollo Loft, per esempio, con le sue 3 camere da letto e 6 bagni, può ospitare fino a 8 persone, ad un costo di circa 50,00 euro a persona a notte, permettendo allo stesso gruppo di amici di vivere un soggiorno strettamente legato alla città che visita, di risparmiare notevolmente e di far la spesa e cucinare scegliendo di mangiare in casa, abbattendo ulteriormente i costi.

Pensate solo al vantaggio che può rappresentare una soluzione del genere per un gruppo di amici o per i componenti dello stesso nucleo famigliare.

Qualche mese fa, per esempio, un appartamento come quella del Bollo Loft (a conoscerlo prima!!!), sarebbe cascata a pennello per una mia cara amica.

In occasione della nascita del suo bimbo, infatti, la sua numerosissima famiglia si sarebbe trasferita a Milano dalla Puglia per supportarla e starle vicino nelle primissime settimane da neomamma.

Ricordo di averne parlato e di aver percepito non poche difficoltà da parte loro nel trovare una soluzione adatta a tutti ma non troppo dispendiosa.

Halldis: oltre 1850 appartamenti per affitti brevi tra Italia, Parigi e Bruxelles

Halldis ha, ovviamente, anche appartamenti con minore capienza e costi diversi, ma sempre in zone molto strategiche. Gestisce in tutta Italia, oltre che a Parigi e Bruxelles, un totale di 1850 appartamenti per affitti brevi.

Non appena riuscirò a metterci su la testa e a capire finalmente che manchino solo due mesi alle vacanze estive (e, soprattutto, che ho due figlie piccole che dovrebbero fare un pochino di mare) proverò a fare un controllino sul sito di affitti brevi Halldis per trovare qualche soluzione interessante per le nostre prossime vacanze, che medito su e giù per l’Italia.

Certo, a noi tre camere e sei bagni come quelli del Bollo Loft non servono proprio, però Halldis gestisce appartamenti di varie metrature, perfette per ogni esigenza e per ospitare sia grandi gruppi di persone che coppie o single, che magari devono trascorrere dei periodi in trasferta per lavoro e cercano una soluzione in grado di farli sentire meno nomadi.

Affittare una casa per brevi periodi è sempre una buona scelta per chi viaggia per turismo o per lavoro e non vuole attenersi a fastidiosi orari di check-in e check-out, ma anche per chi desidera vivere le città che visita da cittadino e non da turista.

Ma è anche la casa perfetta per chi semplicemente vuole togliersi uno sfizio.

Dai Navigli a Piazza di Spagna, passando per i quartieri alla moda di Parigi, Halldis, da ormai 30 anni, seleziona appartamenti nelle aree più ambite e strategiche di ogni città per garantire il massimo comfort ai propri ospiti, e si rivolge tanto a chi viaggia per piacere e cerca un appartamento in affitto in cui trascorrere le proprie vacanze, quanto a chi si sposta per lavoro e necessita di una sistemazione per lunghi periodi.

Lo so, lo so. A fare le foto belle ormai siamo bravi tutti e poi si rischiano delle “sole” pazzesche.

E in tantissimi pensano ancora che solo in hotel sia possibile andare sul sicuro in termini di qualità, pulizia e ospitalità.

Una volta vi avrei detto di sì.

Ero una di quelle che o albergo, e anche di un certo tipo, o niente.

Poi, negli ultimi anni mi sono ricreduta.

Forse per il fatto di essere diventata madre e di aver iniziato a riconoscere una serie di comodità nelle case, rispetto agli hotel quando si hanno bimbi piccoli; forse la voglia di sentirmi sempre più cittadina del mondo e di voler entrare profondamente in sintonia con le realtà che visito; o forse, più semplicemente, qualche delusione qui e là anche in strutture alberghiere che in rete sembravano essere più che promettenti.

Severi controlli di qualità per potere essere un appartamento Halldis

Foto bella o no, ogni appartamento, per entrare a far parte del network Halldis, deve superare severi controlli di qualità in termini di arredamento, ubicazione e dotazioni e la manutenzione (dalla macchietta sul muro, alla finestra che non chiude bene, alla gamba della sedia che balla, viene prevista quotidianamente la manutenzione, per poter garantire il massimo agli ospiti).

Anche questo è un bel vantaggio, cosa ne dite?

Vi invito a dare una sbirciatina al sito, ma anche alle pagine social di Halldis:

Post scritto in collaborazione con: #halldisapartments
Instagram : @halldis_apartments
Facebook

 

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri