Vivere Per Raccontarla

#Beauty & Health

Un trattamento medico-estetico in grado di contrastare la perdita di tono della pelle del viso

Donna che dorme con fiori sul viso

Profhilo: una valida alternativa ai tradizionali interventi di chirurgia plastica.

Un trattamento biorimodellante sicuro e adatto a tutti

C’è un momento particolare, durante l’anno, in cui per me è inevitabile sentirmi a pezzi: quello che precede le vacanze estive e tutto lo stress accumulato sembra venire a galla, per manifestarsi in tutto, a cominciare dal mio aspetto fisico, che subisce un crollo non indifferente ogni anno.

Specchio, Specchio delle mie brame ti prego non mostrarmi le ultime rughe

Avete presente quando vi guardate allo specchio e capite che il colorito verdastro e la pelle senza tono vi stanno urlando, oltre che urtando, e che sia ormai inevitabile intervenire?

Bene, a me questa cosa capita sempre più spesso prima delle vacanze estive.

Sarà che in estate idealmente rinasco a nuova vita e metto finalmente un punto a mesi così così, ma il mio fisico non sempre riesce a stare al passo con il mio ritrovato entusiasmo generale e il mio iperattivismo.

Quest’anno, poi, è stato peggio del solito.

Sarà che dopo un inverno faticoso dal punto di vista energetico e una primavera super sprint dal punto di vista lavorativo, avevo bisogno di guardarmi allo specchio e ritrovare una me che mi piacesse, non dico tanto, ma almeno un po’, o che almeno non mi sembrasse schizzata fuori da un giro di centrifuga.

Sarà che a luglio ho soffiato ben 38 candeline sulla torta e che quindi, gli anni, inesorabilmente, stanno passando anche per me, nonostante me ne senta sempre 25.

Insomma, per qualche settimana ho evitato di guardarmi troppo a allo specchio, convinta che un po’ di sole e le vacanze estive avrebbero riportato tutto alla normalità.

Un pranzo “illuminante” e il contatto della Dottoressa Adele Sparavigna

Finché un giorno i miei buoni propositi e tutta la pazienza che mi aveva accompagnata fino ad allora sono andati a farsi benedire e l’illuminazione è arrivata durante un pranzo con due amiche.

Una di loro, da qualche tempo, aveva un aspetto molto riposato e così, parlandone, è venuto fuori che aveva fatto da qualche settimane delle “punturine”.

Chiacchiera che ti chiacchiera io e l’altra amica ci siamo fatte raccontare tutto e poi, chevelodicoafare, abbiamo chiesto alla nostra amica comune dall’incarnato perfetto di girarci i contatti della sua dermatologa, la dottoressa Adele Sparavigna.

Chi è la Dottoressa Adele Sparavigna

La Dottoressa Adele Sparavigna, oltre ad essere un grande medico e una capacissima dermatologa, è una donna illuminata e illuminante, in tutti i sensi.

Avevo sentito parlare di lei diverse volte, anche perché è un guru della dermatologia.

E avevo avuto già occasione di conoscerla ed incontrarla in occasione della manifestazione Bellifuoriedentro che, alla sua prima edizione, si era tenuta a Milano la scorsa primavera.

Specialista in Dermatologia e Venereologia, da diversi anni affianca la ricerca dermatologica all’attività clinica, attraverso gli studi e le ricerche condotti presso l’istituto Derming, di cui è fondatrice, e le prestazioni specialistiche presso il suo studio.

Tra le mille cose che fa, si dedica allo studio della fisiopatologia cutanea e dell’interazione tra cute e farmaci, prodotti cosmetici, tessuti e, più in generale, tutti i prodotti destinati al contatto con la pelle, pubblicando studi su riviste specialistiche e presentando i propri lavori a congressi nazionali ed internazionali.

Dal 2011, come se tutto questo non fosse già abbastanza, porta avanti con entusiasmo Il Catamarano della Salute, un bellissimo progetto nato con l’intento di sensibilizzare la popolazione italiana sull’importanza di una corretta esposizione al sole.

Insomma, di lei sapevo già moltissimo, ora si trattava solo di incontrarla personalmente.

E così, pur non avendo le idee del tutto chiare su quello che volessi o dovessi fare, ho deciso comunque di bussare alla sua porta e di chiamare il suo studio per fissare un appuntamento.

Consapevole del fatto che la bellezza di ciascuno abbia un importantissimo risvolto psicologico, la Dottoressa Sparavigna mi ha accolta con un bellissimo sorriso, trasmettendomi una tranquillità che solo le persone profondamente empatiche riescono a donare al prossimo.

E io, di quella tranquillità, ne avevo assolutamente bisogno.

Dopo qualche chiacchiera su di me, sul mio lavoro, sulle bimbe, sugli orari infelici che faccio e sulla vita stramba che conduco, siamo arrivate alla conclusione che avrei dovuto fare qualcosa per rianimare me e la mia pelle, ma senza stravolgimenti o cambiamenti del mio viso, senza trasformare in nessun modo i miei lineamenti o l’espressione dei miei occhi, e, soprattutto, senza ricorrere a trattamenti invasivi, perché non è questo quello che stavo cercando.

E così la Dottoressa Sparavigna mi ha suggerito di provare questo trattamento

punturine antiage viso donna

Punturine, ebbene sì. Ma molto particolari.

Che cos’è Profhilo di IBSA

Nato dagli studi approfonditi dei ricercatori IBSA, è un trattamento medico- estetico volto a contrastare la perdita di tono della pelle del viso.

Basato su una tecnologia brevettata nei laboratori IBSA, questo tipo di trattamento viene eseguito senza anestesia ed avviene tramite una semplice procedura iniettiva.

Agisce in breve tempo sui tessuti, regalando quasi immediatamente al viso maggiore tono, elasticità e un’evidente (sin da subito, è incredibile) luminosità all’incarnato.

L’idea di questo trattamento è quella di restituire al volto un aspetto più giovane, più fresco, senza alterarne l’immagine.

Fantastico insomma! Proprio quello che avrei voluto.

Nessuno stravolgimento dei lineamenti e del nostro volto

Un trattamento semplice da fare in ambulatorio, non doloroso da quanto mi avevano detto sia la mia amica che la dottoressa Sparavigna, e, aspetto per me fondamentale, in grado di rispettare l’armonia del volto, pur riuscendo a ringiovanirlo in modo naturale ed immediato.

Avendo grande fiducia nella Dottoressa Sparavigna, ho deciso di seguire il suo consiglio e iniziare con il trattamento che, oltretutto, è totalmente biologico.

Come prima cosa il mio viso è stato sottoposto a un’attenta analisi, dato che ogni volto ed ogni pelle sono diversi e presentano inevitabilmente particolarità e necessità differenti.

Una volta individuati i punti chiave indispensabili per personalizzare il trattamento, rendendolo perfettamente su misura per me, la dottoressa mi ha fatto dieci iniezioni su cinque punti specifici, da entrambi i lati del viso: zigomi, gote, la zona della tempia (detta perioculare), la mascella e il labbro inferiore.

Non posso certo dirvi che non ho sentito nulla, ma vi garantisco che è comunque un fastidio sopportabile e poi, visti i risultati, diciamo pure che vale la pensa stringere i denti.

Questi punti particolari del viso vengono trattati con questa tecnica per contrastare l’invecchiamento cutaneo in modo naturale, conservando l’unicità preziosissima dei lineamenti di un viso e la sua bellezza, senza stravolgere nulla di ciò che Madre Natura ha disegnato sul nostro volto.

Profhilo: una valida alternativa ai tradizionali interventi di chirurgia plastica

La formula legata a Profhilo è una nuova tendenza che sta avendo grandissimo successo, essendo proposta e scelta come alternativa validissima, e decisamente meno invasiva, dei tradizionali interventi di chirurgia plastica.

Profhilo: un trattamento biorimodellante 

Questo tipo di trattamento viene definito biorimodellante con effetto tensore ed è a base di acido ialuronico biotecnologico ad alto grado di purezza e ad alto peso molecolare.

Un trattamento sicuro e adatto a tutti

Completamente privo di additivi chimici, è assolutamente biocompatibile con l’organismo e tutti, uomini e donne dai 25 anni in su, vi si possono sottoporre.

Tempo totale del trattamento: 30 minuti

Il tempo che vi ruberà questa seduta di ritrovata giovinezza, è di soli trenta minuti e, nella stragrande maggioranza dei casi, non lascia quei classici segni visibili da post trattamento.

Ebbene sì, una sola mezzoretta basterà per far tornare il sereno sul vostro viso e migliorerà il vostro atteggiamento psicologico verso il tanto temuto confronto con il famigeratissimo “Specchio delle mie brame”.

Cosa succede dopo che ci si sottopone al trattamento Profhilo

Subito dopo il trattamento, che nutre le cellule del derma, parte il processo che provoca la stimolazione della rigenerazione cutanea, attività che continuerà in modo spontaneo e che, dopo circa due settimane dalla seduta, vi donerà una pelle perfettamente idratata, elastica e tonica mostrando un effetto anti-aging perfetto.

Ogni quanto dovremmo sottoporci al trattamento

Il trattamento può essere ripetuto ogni 6 mesi o dopo un anno, ma nel frattempo ci sono prodotti che possono aiutare a contenere l’inevitabile stress ossidativo che, si sa, fa parte delle nostre vite come l’aria che respiriamo.

Soprattutto per chi, come me, abita in una grande città ed è costantemente esposto a fattori ambientali piuttosto aggressivi.

I trattamenti IBSA da utilizzare a casa

La linea VISCODERM® di IBSA offre una intera gamma – a base di acido ialuronico biotecnologico a diverse concentrazioni, connotata dal più alto profilo di tollerabilità ed è formulata per biorigenerare e biostimolare i tessuti e restituire così alla pelle la sua naturale bellezza: un approccio innovativo che permette allo Specialista di scegliere la soluzione “su misura” per il proprio paziente.

Subito dopo essermi sottoposta a questo trattamento, una volta tornata a casa, ho iniziato ad usare la Crema Profhilo® Haenkenium® , anch’essa della linea VISCODERM.

E’ utilissima per creare un’efficace barriera in grado di proteggere la pelle da numerosi fattori di stress ossidativo, aiutando la cute a mantenere elasticità e compattezza.

Della linea VISCODERM ho iniziato ad utilizzare anche altri prodotti che sono diventati, per me, una sorta di rituale quotidiano da quando ho conosciuto la Dottoressa Sparavigna.

Oltre alla crema, infatti, IBSA offre  degli integratori alimentari sotto forma di perle da assumere via bocca, che sono una sorta di start interno per la bellezza.

Le maschere, poi, hanno il potere di estraniarmi da qualsiasi contesto regalandomi anche qualche minuto di pace oltre che una pelle più bella, e sono convinta che qui le due cose si influenzino reciprocamente.

Un altro dei miei #maipiùsenza di IBSA è sicuramente il loro meraviglioso fondotinta sterile a base di acido ialuronico che, oltre ad avere un texture davvero confortevole e a non darmi quel senso di oppressione che tanti fondotinta spesso mi danno, può essere utilizzato in tutta tranquillità anche immediatamente dopo gli interventi al viso (per esempio anche quando ci si sottopone al laser per togliere le macchie cutanee).

Insomma, come spesso accade in questi casi, un incontro mi ha cambiato in positivo la vita. Sicuramente la salute della mia pelle, che oggi appare più luminosa, tonica ed elastica.

Certo, i miracoli non esistono e questo trattamento, come diversi altri in circolazione, oltre a dover essere ripetuto a distanza di qualche mese, richiede una serie di attenzioni ormai ovvie, come ad esempio il fatto di dover condurre una vita sana, senza stravizi, fumo, eccessi di alcool, nottate insonni o scarsa cura della pelle con i cosmetici adeguati.

Tutte cose che, così come ha fatto con me, la Dottoressa Sparavigna vi ricorderà sicuramente.

Anzi, se nel frattempo voleste farvi una cultura o conoscerla un pochino meglio, vi consiglio di sbirciare sul suo sito, perché vi troverete tantissimi articoli interessanti e, finalmente, leggibili, comprensibili e non troppo clinici.

 

Qui invece i suoi contatti:

Dott.ssa Adele Sparavigna
Email info@adelesparavigna.it
Tel. +39 02 23183475
Cell. +39 366 400 4920
Via Valassina, 24  – 20158 Milano
                                             Piazza XXIV Maggio, 21 – 84122 Salerno

Ricordate sempre che la bellezza è un valore prezioso, imprescindibilmente legato alla salute.

Proprio per questo motivo è bene affidarsi a professionisti seri e certificati ogni volta che sentite il desiderio o il bisogno di intervenire sul vostro corpo.

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri