Scarpe che passione! Madame Cosette: la linea di scarpe di Sarah Balivo

di Francesca
0 commento

E’ noto che le scarpe, soprattutto per una donna, non siano soltanto scarpe.

Sono preziosi gioielli da calzare, sono oggetti del desiderio, sono talismani e strumenti complici per avventure indimenticabili.

Cenerentola, secondo me, un filo di responsabilità ce l’ha in questa visione estatica di un bel paio di décolleté.

Quella scarpetta di cristallo persa sulla scalinata del castello è un’immagine che ci si è piantata in testa subito, fin da quando avevamo tre anni.

Va precisato che questo imprinting non fu dato dall’immagine del Principe Azzurro che rincorreva romanticamente Cenerentola, ma proprio da quella scarpetta bellissima e sfavillante che tutte noi avremmo voluto avere già a quell’età.

La scarpa, dunque, è icona della femminilità e il tacco, ad esempio, è il simbolo perfetto dell’intreccio di forza e delicatezza insito in ogni donna.

Chi meglio di una donna, quindi, saprebbe interpretare la ricerca di comodità e fascino, di bellezza e praticità che ognuna di noi sogna di veder realizzata in un paio di scarpe?

Ecco allora che la mia splendida amica Sarah Balivo, giovane architetto e set-designer (e anche blogger, sbirciate subito la sua pagina 2BiscottinelTè) ha tradotto in realtà il sogno di tutte noi: scarpe bellissime, pensate per donne che devono correre incontro a giornate frenetiche o a serate spumeggianti, esaltando l’eleganza ad ogni passo.

Madame Cosette è la linea di calzature creata da questa ragazza, entusiasticamente votata al bello.

E’ proprio Sarah che raccontandosi dice: “Madame Cosette è l’espressione più profonda della mia persona, è quello che mi rappresenta in modo totalitario. Il mio modus vivendi rispecchia a pieno la sua filosofia del bon-ton contemporaneo dove la donna è sì sofisticata, ma allo stesso tempo smart, giramondo, indipendente e dannatamente raffinata.”

Ma da dove arriva questo nome dai toni vagamente parigini?

E’ sempre Sarah a svelare che Madame Cosette è la protagonista di un racconto che ha colorato la sua infanzia e quella delle sue due sorelle: Caterina e Francesca.

La mamma delle tre ragazze, quando erano bimbe, raccontava loro di questa donna molto elegante che abitava in una casa completamente fatta di scarpe.

Muri, tetto, porte e mobili erano costruiti con tantissime paia di calzature.

All’ora del tè, ogni giorno, Madame Cosette invitava a casa sua delle bambine meno fortunate, a cui regalava delle scarpe.
In cambio otteneva la promessa che le avrebbero sempre riposte in ordine.

Madame Cosette, inoltre, possedeva una chiave magica in grado di aprire tutte le porte.

Le serviva per entrare nelle case e prendere tutte le paia di scarpe che trovava in disordine, in modo da poterle regalare ad altre bimbe che se ne sarebbero prese cura e che le avrebbero apprezzate di più.

Una strategia poetica che, in qualche modo, riuscì a tenere sotto controllo la vivacità delle piccole e a segnare in modo ancora più profondo la particolare passione creativa di Sarah.

Dove si possono trovare e acquistare queste calzature d’autore?

Potete far riferimento, molto comodamente, al sito www.madamecosette.com , oppure cercare Madame Cosette nei retail italiani (tra cui Parisi Taormina e L’inde le Palais).

Oltre a Caterina Balivo (sorella di Sarah, affettivamente legata al Brand), anche Filippa Lagerback, Cristina Chiabotto, Alessia Marcuzzi, Elena Santarelli, Laura Pausini e Kelly Rutherford indossano Madame Cosette, sposandone felicemente la filosofia.

Potrebbe interessarti