Vivere Per Raccontarla

#Beauty & Health

Tartufo, Caviale e Champagne. A cena? No, sulla pelle!

billy-huynh-454531-unsplash-champagne-bicchieri

Tartufo, Caviale e Champagne, alghe, diamanti e oro 24 carati:

le nuove formulazioni della cosmetica del lusso. 

Una volta, per farci belle, c’erano ingredienti semplici e naturali, a portata di mano e dai costi contenuti, come il latte d’asina, l’olio d’oliva, lo scrub fatto in casa con zucchero e miele, le maschere improvvisate a base di yogurt e cetriolo.

Le cose sono cambiate ed oggi si preferiscono di gran lunga ingredienti più pregiati, che ci fanno pensare più al menù di una cena di gala che all’inci di un prodotto cosmetico.

siero-viso-champagne-cosmetica-lusso-red-carpet-cosmetici-vivere-per-raccontarla

L’ultima tendenza della cosmetica di lusso: texture pregiate e molto efficaci a base di ogni rarità.

Dal caviale, all’oro 24 carati; dallo champagne al tartufo -nero e bianco-; dalle uova di pesce alle alghe più rare; dalla polvere di diamante al veleno d’ape.

“Je ne bois du champagne qu’à deux occasions: quand je suis amoureuse, et quand je ne le suis pas”

(“bevo champagne soltanto in due occasioni: quando sono innamorata e quando non lo sono”), diceva la meravigliosa Coco Chanel.

Come darle torto? Io che adoro da sempre lo champagne non posso biasimarla e, ora che l’ho scoperto, con grande sorpresa, anche sulla pelle, ho un motivo in più per amarlo.

Chissà quale reazione avrebbe avuto Coco Chanel se le avessero svelato anche le potenti azioni anti-age dello champagne!

Io comunque, insisto, senza champagne non potrei stare.

Non è snobismo e men che meno un modo per bistrattare i nostri spumanti.

E’ che non tutte le bollicine sono uguali e lo champagne, quando è buono, è la sola cosa che posso bere senza limiti e senza rischiare eccessi e spiacevoli contraccolpi al risveglio.

Lo champagne, ho scoperto, contiene anche una discreta quantità di polifenoli che gli conferiscono proprietà antiossidanti utili per contrastare l’effetto dei radicali liberi e rallentare così l’invecchiamento cutaneo.

Exùberant, il primo siero viso allo champagne.

Così, quando ho avuto la possibilità di testare Exùberant, il primo siero viso allo champagne, realizzato dall’azienda milanese Red Carpet Cosmetici, non ci ho pensato due volte.

Ero proprio curiosissima.

Arricchito con una nuova nanomolecola di acido jaluronico che rilascia un piacevole effetto tensore sin dalla prima applicazione, questo prodotto mi ha subito conquistata.

Questo vino pregiato si è rivelato un ingrediente d’eccezione anche nei trattamenti idratanti e anti-age.

Il siero, completamente privo di profumazione, ha una texture asciutta ed una struttura a cristalli liquidi che permette di stenderlo sul viso velocemente, sia la mattina, prima di procedere con il make-up, sia la sera, dopo la consueta pulizia giornaliera.

Ho la pelle del viso molto secca, purtroppo.

Colpa mia che bevo poco, ma anche del DNA che mi ha fatto ereditare una pelle secchissima da tutte le donne della mia famiglia. Non riesco mai a sentirla davvero idratata, nonostante io abbia sempre scelto ottimi prodotti cosmetici.

D’altronde, da sempre, sostengo che sia meglio rinunciare a una borsa di coccodrillo, piuttosto che ritrovarselo sul viso l’effetto coccodrillo.

Anche per questo il siero che ho provato mi ha molto impressionata!

Vellutato e non grasso disseta subito la pelle lasciandola fresca e luminosa tutto il giorno.

In pochi giorni i risultati sono stati visibili, a tal punto che ci ho guadagnato sin da subito anche in salute ed elasticità.

La pelle appare migliorati sin dalle prime applicazioni, con un crescendo nelle ore e nei giorni successivi, quando il viso gode del progressivo rilascio dei principi attivi contenuti nel siero.

Si parla sempre tanto di idratazione. Non che non sia una necessità per la pelle, sia chiaro. Ma da sola non basta. Un buon cosmetico deve, secondo me, essere anche in grado di proteggere la pelle, oltre che di idratarla.

Per mantenere la sua naturale luminosità, infatti, il nostro viso ha quotidianamente bisogno di protezione anche dalle radiazioni solari, dallo stress e dall’inquinamento.

Il siero viso champagne lifting contiene anche bava di lumaca, vitamine, sali minerali e in tal modo riesce sia ad idratare la pelle e a proteggerla grazie al suo nuovo sistema filtrante.

Insomma, 10 e lode.

Vi invito a visitare il sito Red Carpet Cosmetici.

Lo Champagne è il solo vino che rende una donna bella dopo aver bevuto.
(Marchesa di Pompadour)

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri