Vivere Per Raccontarla

#Food & Travel

Diamo il là alle cene di Natale e celebriamo la Magia delle feste con il ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta

A Natale il rum è sempre una buona idea.

In verità è un’ottima idea tutto l’anno.

Oggi vi parlo del ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta e vi svelo come usarlo anche per preparare degli ottimi cocktail!

Dicembre è arrivato e da oggi inizia ufficialmente il conto alla rovescia.

Devo essere sincera: ogni anno che passa questo periodo dell’anno, pur essendo magico per mille altri versi, porta con sé anche tanto stress.

Gli eventi che ovviamente sono triplicati rispetto al resto dell’anno, il lavoro che aumenta occupandomi io proprio di eventi, il blog a cui stare dietro (come mi sento in colpa quando mi accorgo di scrivere sempre meno spesso), le bimbe che iniziano con le loro prime recite di Natale, gli incastri per riuscire a rivedere amici e parenti prima delle feste e….i regali!

Che poi a me piace fare regali tutto l’anno.

Vedo una cosa, penso a quella tal persona, e mi viene voglia di farle un regalo. A prescindere dal Natale.

Si chiamano “pensieri” e secondo me non è un caso.
“Ti penso e prendo una cosa che mi ha fatto pensare a te”.

A dicembre, gennaio, come a luglio.
Punto.

Non: “è Natale e quindi devo comprare per forza qualcosa”.

Natale, però, per me è condivisione.

E’ voglia di stare con le persone che amo e che vedo spesso, come con quelle che per un motivo o per l’altro non riesco mai a vedere durante l’anno e con cui mi piace riorganizzare a dicembre pieni di buoni propositi futuri (“il prossimo anno però ci vediamo di più!” e-giuro-lo dico sempre piena di volontà, è che la vita, spesso, ci fagocita e non è sempre semplicissimo starle dietro).

Natale per me è casa piena di gente, di risate e abbracci.
Di cene, pranzi, colazioni.

Sì perché a Natale non ci sono solo i regali e gli addobbi, ma anche le cene e i pranzi in famiglia e con gli amici.

E allora non può certo esserci cena senza brindisi, serata senza cocktail e, per quanto mi riguarda, Natale senza ricette tipiche della mia terra che, come sapete, mi manca tremendamente.

Sono sempre stata molto orgogliosa delle mie origini geografiche, dei prodotti del mio paese. E, ve lo dico onestamente, visto che in questo post si parla di rum, sono sempre stata molto patriottica anche con i nostri rum, che ho sempre considerato tra i migliori al mondo.

Ma non c’è solo il Venezuela, così come non ci sono solo i rum venezuelani. Il mio cuore continua ad avere preferenze ma nella vita è giusto essere obiettivi.

Il Perù deve essere un luogo straordinario.

Sono anni che mi riprometto di organizzare un bel viaggio, in questa terra che conosco solo attraverso i racconti, le descrizioni e le foto degli amici che ci sono nati oppure semplicemente stati.

Sta facendo passi da gigante e riesce sempre più frequentemente a farsi conoscere anche grazie a dei bravissimi chef, che hanno fatto apprezzare le loro ricette tipiche anche oltreoceano.

E’ più che giusto che sia orgoglioso dei suoi prodotti, come ad esempio del suo rum, in particolare del ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta che ho avuto il piacere di provare qualche settimana fa, in occasione di un bellissimo evento a Casa Lago, al quale sono stata invitata.

In questo periodo di feste e di riunioni tra amici, il rum non può proprio mancare.

Per esempio, noi a Natale prepariamo sempre il quesillo, il dolce tipico venezuelano.

E’ un dolce assolutamente versatile, un flan delizioso e, ahimè, parecchio calorico (i soli ingredienti per prepararlo sono le uova e il latte condensato) che si può rendere ancora più buono inserendone nelle miscela un bicchierino di rum (trovate il link diretto alla ricetta alla fine di questo post).

Il rum a casa nostra non manca mai.

Pensate che, quando ci siamo sposati, proprio per celebrare anche in quell’occasioni la mia terra, abbiamo coccolato i nostri ospiti con una degustazione di rum e cioccolati.

E questa usanza è poi rimasta negli anni, perché ancora oggi, dopo ogni cena, più che il consueto amaro all’italiana, mi piace portare in tavola una bottiglia di rum e grosse tavolette di cioccolato spezzettate.

Ci concentriamo sempre troppo sulle portate da servire, sui piatti da offrire ai nostri ospiti e, spesso, senza volerlo, quasi non pensiamo a quanto sia importante anche il dopo cena, con qualcosa da sorseggiare, per finire al meglio la serata.

A me il rum piace sostanzialmente puro, alternandone qualche sorso a qualcun altro di acqua e ghiaccio. Ma, dopo aver provato i cocktail a base di Aniversario Cincuenta all’evento, ho iniziato ad apprezzarlo molto anche così.

I Cocktail dalle sfumature oro 

Il ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta è indubbiamente in grado di celebrare la magia delle feste con tante ricette deliziose e con cocktail speciali dalle sfumature oro, che richiamano subito alla mente le lucine in giro per le strade e nelle case addobbate in questo periodo dell’anno.

Questo ron peruviano è un brand di Rossi&Rossi, società italiana che importa premium spirits, e Ron Millonario è una piccola distilleria artigianale che seleziona una materia prima di grande vigore, estrae la melassa con metodi antichi e adotta il sistema di invecchiamento con metodo Solera in luoghi areati a livello del mare, dove l’evaporazione è molto decisa.

E’ un blend composto per due terzi da rum di 6 anni invecchiati in botti ex-bourbon per garantire facile bevibilità e un gusto vellutato e per il terzo rimanente da rum di 10 anni in botti di sherry spagnolo di secondo riempimento, che aggiungono ricchezza, spessore e complessità, e che sono per natura più asciutte e vinose come carattere, con note di cioccolato fondente, uvetta, prugne e albicocche secche.

Quando l’ho provato la prima volta sono rimasta davvero impressionata nel coglierne le tante e diverse sfumature.

Non ho certo un palato così attento, eppure sono riuscita a coglierne facilmente le note di vaniglia, di prugne e di banana.

Riprende la frutta dolce, la vaniglia e il cioccolato del tradizionale 10 Aniversario Reserva, che già conoscevo, ma risulta molto più intenso e concentrato.

Al palato è più ricco, quasi tattile, con una carezza molto più robusta sulla lingua.

E poi è imbottigliato a una gradazione più elevata per creare così un rum dolce ma allo stesso tempo dal sapore intenso.

Anche per questo motivo risulta essere un ottimo ingrediente per creare cocktail robusti e pieni di carattere, ma anche particolarmente adatto alla degustazione on the rocks senza che il ghiaccio ne diluisca la forza e il calore.

Durante l’evento al quale ho partecipato, Ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta è stato interpretato dai bartender Francesco Avagliano (Banco Milano) e Gabriele Tammaro (Octavius Bar) che hanno proposto quattro diversi cocktail (due a testa).

Io, nemmeno a dirlo, li ho provati tutti. E’ lavoro d’altronde… 🙂

Francesco ha proposto:

Ron Mate (Ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta, Porto Churchill’s Lbv, Diktamo Roots, tè di menta piperita)

Quemar (Ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta, succo fresco di lime, sciroppo di arachide salato, zucchero muscovado), il mio preferito!

Gabriele invece ha servito:

Decimo à Champagne (Ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta, Liquore al caffè Bebo, succo fresco di lime, sciroppo di Arabica in cold brew, Franciacorta Brut 25 Fratelli Berlucchi, noce moscata)

Martinez Contaminado (Ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta, Lillet Rouge, Mastiha Roots, Boker’s Bitter), di cui vi lascio la ricetta alla fine del post, anche perchè lo trovo perfetto per le feste, grazie alle sue sfumature dorate.

Durante la serata lo chef peruviano Rafael Rodriguez ha proposto diversi abbinamenti gastronomici a base di piqueos incredibilmente buoni!

Insomma, è assolutamente da provare e da portare in tavola durante le imminenti festività!

Anzi, a tal proposito, ho pensato di farvi un regalo, di quelli davvero spontanei e che mi vengono meglio (adoro regalare cibo e alcolici, tutto l’anno).

Quindi vi lascio la ricetta di un cocktail elegante e scintillante, il Martinez Contaminado, creato dal bartender Gabriele Tammaro per festeggiare il Natale o il Capodanno 2018, con un tocco di polvere d’oro che vi aiuterà a stupire ancora di più i nostri ospiti!

IL COCKTAIL DELLE FESTE DI RON MILLONARIO 10 Aniversario CINCUENTA

35 ml Ron Millonario Decimo Cincuenta
25 ml Vermouth Lillet Rouge
10 ml Mastiha Roots (liquore greco)
3 gocce Boker’s Bitter

Versare gli ingredienti in un mixing glass. Aggiungere il ghiaccio e mescolare per una
ventina di secondi. Filtrare in una coppa e aggiungere un cubo di ghiaccio. Guarnire con polvere d’oro.

Al palato:
Ricco e d’impatto, con i tratti caratteristici di Ron Millonario: cioccolato, prugne secche,
uvetta, albicocche. Un accenno di pepe.

Rimane comunque molto pulito e beverino nonostante l’elevata gradazione.

Il retrogusto:
Pulito, con una certa asciuttezza vinosa data dalle botti di sherry che ben accompagna
l’impostazione generale tendente al dolce.

E ora…. Non mi resta che augurarvi BUONE FESTE, ricordandovi che, chi beve bene a Capodanno beve bene tutto l’anno.

 

Post scritto in collaborazione con:

Ron Millonario 10 Aniversario Cincuenta.

Prova QUESTA ricetta del quesillo tradizionale, arricchendolo con un bicchierino di ron, oppure QUESTA se vuoi assaggiare quello al cocco.

 

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri