Vivere Per Raccontarla

#Pilates con 360 Studio Milano

LESSON 4 – 6 mesi per perdere 10 Kg e avere un corpo nuovo con il Pilates

 

Siamo arrivati già alla quarta lezione di Pilates e si sta per concludere la seconda settimana di allenamento!

Francesca, l’insegnante di Pilates che mi accompagna in questa avventura, mi assicura che inizierò a vedere i primi risultati tra 4 settimane circa, dopo un mese e mezzo di allenamento continuativo.

A vederli. Perché sentirli si sentono già e non scherzo.

Erano anni che, nonostante la palestra e una marea di altri allenamenti fai da te che credevo super efficaci, non sentivo mettersi in modo a tal punto il mio corpo.

Mi sento bene, è incredibile quanto poco poco ci voglia in verità per riprendersi la propria vita in mano e ricominciare a volersi bene.

SFIDA PILATES: 6 mesi per ridisegnare il mio corpo!

Vi ricordo, qualora vi siate “sintonizzati” soltando ora, che lo scorso 9 gennaio ho iniziato, insieme a 360 Studio Milano, alla sua fondatrice, nonchè istruttrice e insegnante di Pilates Francesca Cusani e alla Dottoressa Simona Prisco, biologa nutrizionista del centro, un percorso di “remise en forme” a 360 gradi (non potrebbe che essere così), che mi vedrà da qui a giugno impegnata su due fronti:

  • allenamento bisettimanale di pilates eseguito con grandi attrezzi da un lato
  • alimentazione equilibrata con un programma alimentare studiato e pensato per me, dall’altro.

Gennaio-Giugno

Giugno è lontano, ma sei mesi sono sicuramente un buon tempo e un periodo giusto per ottenere cambiamenti e miglioramenti, per imparare a nutrirsi in modo adeguato, per allenare i propri muscoli e per ottenere dei risultati durevoli nel tempo.

Le cose migliori si ottengono con calma e concedendosi il giusto tempo. Pensate al vino, riposa mesi, anni, nelle botti. Pensate al ciclo delle stagioni, ad un fiore o un bambino che vedono la luce.

Il tutto e subito va abbandonato!

Concedersi il giusto tempo

10 Kg da perdere sembrano un’infinità? Vi do ragione, lo sono.

Però siamo a gennaio e abbiamo, per fortuna, tutto il tempo per arrivare in perfetta forma all’estate.

Il trucco è non ridursi sempre alla canna del gas svegliandosi a primavera inoltrata.

Niente Diete Lampo

Importantissimo non affidarsi a stupide ed inutili diete lampo che ci faranno sì perdere velocemente tanti kg (e spesso anche una marea di massa magra) ma con una fretta deleteria per il nostro organismo, che non solo, finito il regime ipocalorico ricomincerà ad ingrassare, ma che, oltretutto, d’ora in poi, si farà furbo, iniziando a tenersi bello stretto ogni grammo di grasso, prima che risucceda un nuovo stravolgimento improvviso.

Basta cibo in buste

E poi, diciamocela tutta, in un mese di frittatine venute fuori da buste e polverine, barrette che sanno di compensato e alimenti finissimi, non imparerete certo a mangiare, non riscoprirete quanto possa essere bello scegliere in modo intelligente cosa mettere nel vostro carrello quando fate la spesa, o cucinare con il desiderio di portare in tavola piatti buoni, gustosi, salutari per voi e per tutta la vostra famiglia.

Infine, mettiamocelo in testa, per avere un bel corpo bisogna allenarsi. E allenarsi richiede sacrifici, fatica, sudore e sforzi.

Ecco perché, con il post di oggi, che prende spunto da una serie di considerazioni e riflessioni nate proprio durante i miei allenamenti con Francesca, ho deciso di sfatare qualche mito sull’allenamento, sul metabolismo e su quello che fa dimagrire o no un organismo.

Anche perché se ne sa davvero poco!

Professionisti seri e preparati

Oggi fare l’istruttore in palestra (in alcune palestre) è un gioco da ragazzi, bastano diplomi presi in pochi giorni di corso.

La gente realmente preparata, che conosce perfettamente anatomia, funzionalità degli organi, dei muscoli, del nostro organismo, del metabolismo, ecc è davvero poca.

Motivo per il quale non basta individuare un buon centro dove allenarsi o iscriversi a Pilates perché le docce sono pulite e l’ambiente ci piace.

E’ necessario affidarsi a dei professionisti, perché al contrario rischieremo solo di peggiorare la nostra salute e la nostra forma fisica, altro che migliorarla!!!

AFFIDATEVI alle persone giuste!

Altro errore: pensare che da soli saremo in grado di allenarci in modo adeguato.
Oppure, peggio ancora, cosa che avremo fatto tutti almeno una volta nella vita, credere di allenarci e di fare abbastanza movimento, quando andiamo sì e no in palestra due volte a settimana, ci mettiamo a camminare veloce o a correre sul tapis roulant per 25 minuti e poi passiamo a fare qualche serie sulle macchine (grande classico: interno ed esterno coscia) e 10 minuti di ellittica.

Poi? Poi stop.

Allenamento finito.

Ci sentiamo stremati, il cuore va a mille, i capelli sono zuppi, se non altro il nostro corpo ha rilasciato un po’ di endorfina e noi ci sentiamo a posto con la coscienza: siamo andati in palestra!!!!
Abbiamo dato un senso all’abbonamento.

VOI vi allenate in modo corretto?

Stufa di sentire ripetere che per dimagrire bisogni solo ammazzarsi di corsa e attività aerobica (vi garantisco che sto calando molto bene con dieta e pilates), ecco allora che ho fatto qualche domanda a Francesca, che molto carinamente mi ha risposto come segue.

Anche perché mi spiace davvero per tutti coloro che, come me prima di approdare da 360° Studio Milano d’altronde, insistono nel fare una ginnastica assolutamente sbagliata e inutile per il loro organismo. Eppure lo fanno faticando moltissimo! Vediamo quindi come indirizzare al meglio i nostri sforzi e sacrifici.

Franci, in che modo dovremmo allenarci se vogliamo dimagrire?

Abbiamo due opzioni per dimagrire e, combinate, darebbero vita a un mix perfetto:

1) L’allenatamento AEROBICO di Zia Maria

A condizione che lo si esegua seguendo queste indicazioni (niente corsettina di 25 minuti, insomma):

– minimo 1h per 3 volte a settimana

(minimo. Avete capito? Almeno almeno 60 minuti tre volte alla settimana, non il martedì quando riuscite a portare presto i figli a scuola).

– mantenendo una soglia di frequenza cardiaca tra 60 e 65% della FCmax
(questo è fondamentale, quindi cosa correte a fare senza un cardiofrequenzimetro?)

– senza pause (e qui vi voglio: non c’è la chiacchieratina con la bionda accanto, né la pausa fissando lo schermo della tv, né la passeggiata in palestra per sfoggiare il pettorale)

– camminata o corsa? Non importa, conta che le specifiche sopra riportate vengano tutte rispettate.

Per farvi un esempio, facciamo il caso che Zia Maria abbia 45 anni e voglia iniziare un allenamento, anche per dimagrire.
La sua FC max si calcola sottraendo da 220 bpm (battiti per minuto) la sua età.

Nel caso di Zia Maria, quindi, otterremo un dato Y che corrisponde a 175 battiti per minuto.

La soglia aerobica andrà così calcolata:

(Y x 0,6 = Z) (Y x 0,65 = K)
(175 x 0,6 = 105) (175 x 0,65 = 114)

La soglia aerobica della zia, quindi sarà tra i 105 e i 114 bpm.

Zia Maria, quindi, per perdere il grasso accumulato dovrà allenarsi 3 volte a settimana, per un’ora minimo, con un cardiofrequenzimetro che registri il suo battito cardiaco.

Non dovrà mai scendere sotto i 105 bpm e non dovrà mai salire sopra i 114 bpm (battiti per minuto).

In questo modo il suo metabolismo brucia, solo dopo 30′ di allenamento continuato senza pause, l’80% del Kcal derivanti dal substrato energetico dei grassi e il 20% dal substrato energetico degli zuccheri.

Più si allenerà in questo modo (per allenarsi intendiamo minimo 3 volte a settimana) prima il tempo di attivazione del metabolismo dei grassi entrerà in gioco.
Dopo 1/2 mesi di allenamento in questo senso, magari zia Maria inizierà a correre, perché il cuore è un muscolo e allenandolo sosterrà un maggior sforzo fisico con la stessa soglia di FC (60-65%).

In termini pratici vedrete che già dopo 2 settimane dovrete aumentare il passo per stare nella zona aerobica d’allenamento!

Il secondo modo per allenarci è dimagrire è invece

2) L’allenamento ANAEROBICO,

quello che, per intenderci, sto facendo io con Francesca.

– minimo 2 volte a settimana
– utilizzo di macchine o corpo libero
– incremento della massa muscolare grazie alla secrezione di ormoni anabolici.

L’allenamento come Pilates, Pesi, esercizi funzionali svolto almeno 2 volte a settimana aumenta il metabolismo basale.

Vuol dire che se zia Maria, prima di fare attività fisica, bruciava 1200 Kcal al giorno (suo metabolismo basale), aumentando la massa muscolare, anche senza fare esercizio, ora brucia 1400 Kcal.

Sembra una magia, vero? Eppure non è altro che matematica. Calcoli bellissimi e così esatti da funzionare per tutti. Perché d’altronde il corpo è una macchina meravigliosa e ha le sue regole, il suo funzionamento. Solo che, come facciamo quando prendiamo un elettrodomestico nuovo, vogliamo ostinarci a utilizzarlo senza prima sfogliare almeno il libretto di istruzioni. Rivolgersi a degli specialisti, affidarsi a un nutrizionista e ad un istruttore come ho fatto io, è il solo modo per fare le cose bene, anche per non disperdere energie in allenamenti sbagliati che a nulla portano e per non sacrificarci inutilmente con diete assurde e, spesso, assolutamente inutili!

Torniamo a Zia Maria.
Abbiamo detto che, prima di allenarsi, assumeva con l’alimentazione 1200 Kcal al giorno e il suo peso non variava.

Ora, invece, mangiando uguale, assumendo quindi sempre 1200 Kcal ed allenandosi nel frattempo, perde invece 200 Kcal al giorno!

Sapete cosa vuol dire in soldoni?
Significa che perderà 1 kg di grasso (non di muscolo) in 35 giorni.
Vi sembra poco????

N.D.R. 1 kg di grasso sono 7000 kacl di accumulo (7000:200=35 gg)

500 o Ferrari?

Accendete il motore di una FIAT 500, nello stesso momento quello di una FERRARI.
Le macchine sono entrambe ferme. Quale auto consuma più benzina?! La Ferrari ovviamente! Il vostro motore sono i muscoli, più massa magra avremo e più bruceremo calorie…ANCHE STANDO A LETTO! Un sogno, non vi sembra?

Questo per dirvi che sì, arriverò a giugno con 10 Kg in meno e un sacco di muscoli in più.

E’ bello sapere di essere in ottime mani!

Da 360° Studio Milano ho a che fare ogni giorno con un team di ragazzi giovani e preparati!  

Consiglierei lo stesso identico percorso a chiunque desiderasse rimettersi in forma.

Spero di avervi tolto qualche dubbio e, soprattutto, spero che d’ora in poi riusciate a realizzare in modo adeguato il vostro allenamento.

Non è un peccato sudare 7 camicie, andare in palestra, ammazzarsi di fatica per poi scoprire che non stiamo facendo  NULLA?

Allora concentriamo d’ora in poi le nostre energie in una sola direzione e nel modo adeguato.

Quanto a me…

io continuo a fare come Zia Maria:

mi alleno e tanto. Così posso continuare a mangiare bene e normalmente, bruciando calorie, anche mentre sto ferma, come adesso, davanti allo schermo!

E per chi di voi continua a chiedermi dettagli sul Pilates, eccovi questo POST in cui racconto tutto sul Pilates e sul modo in cui questa favolosa disciplina è stata creata: COME NASCE IL PILATES

Vi ricordo che questa settimana, chiamando 360° Studio Milano, potrete prenotare gratuitamente una lezione di prova.

Contattateli pure per qualsiasi evenienza o per chiedere qualsiasi tipo di informazione.

Eccovi i contatti:

Se invece desiderate leggere i miei post precedenti sull’avventura-Pilates, li trovate qui:

– Gennaio – Giugno: 6 mesi per tornare in forma: clicca QUI.

– Lezione Numero 3: clicca QUI.

 

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri