Vivere Per Raccontarla

#Beauty & Health

Cosmofarma Exhibition 2019: l’evento leader dedicato al mondo della farmacia, del beauty care e dell’ health care

Cosmofarma Exhibition: vi racconto la nostra esperienza…più social, più human!

Dopo qualche giorno di pioggia e caos Milano sembra essere tornata alla normalità.

Niente più traffico ingestibile, niente più code, niente più turisti in ogni dove.

Finita da design week le installazioni hanno lasciato Milano.

I nostri palazzi più belli si sono riassopiti tornando alla loro bellezza immobile, dopo essere stati visitati, affollati e vissuti.

Cosmofarma Exhibition 2019

Anche per me è tornata la calma, dopo giornate vissute da nomade, prima a Verona, per il Vinitaly, poi a Bologna per Cosmofarma Exhibition .

Questa è stata la seconda edizione di Cosmofarma, fiera leader dedicata al mondo della farmacia, del beauty care e dell’ health care vissuta in qualità di blogger ufficiale.

Più social, più human: con chi ero

E’ stata una bella esperienza, che mi ha permesso di scoprire tantissime novità e di imparare, ancora una volta, qualcosa in più.

Con me tre amiche e colleghe davvero in gamba, con le quali si è venuto subito a creare uno splendido clima, che ha sicuramente aiutato tutte a lavorare in armonia e con ancora più entusiasmo.

Laura Chiari, Lucia Del Pasqua e Valentina Grispo sono state le tre blogger con cui ho girato in lungo e in largo ogni padiglione e stand di questa fiera così importante.

Curiose, entusiaste, ognuna con il suo modo personale di raccontarsi e raccontare, siamo state le “inviate speciali” di questa 23a edizione di Cosmofarma.

Perché? Per diventare le mani, gli occhi, il naso di chi ci segue e legge e per accompagnare i nostri lettori alla scoperta di nuove realtà, di marchi e prodotti innovativi, così come di nozioni che noi per prime, prima di poter fare quest’esperienza, ignoravamo.

L’avvento del digitale

L’avvento del digitale e delle catene di farmacie sono stati i protagonisti assoluti di questa edizione e noi, proprio attraverso i social, abbiamo fatto del nostro meglio per fare da cassa di risonanza a questi temi così importanti.

Anche e soprattutto perché ci siamo assolutamente sentite chiamate in causa.

Noi che sui social ci viviamo, infatti, non perdiamo però mai interesse per la parte più bella e stimolante del nostro lavoro: vivere rapporti reali con le persone.

Esattamente come cercare di riportare, anche nel digitale, un po’ di empatia e di verità, cosa che, spero non sia stata solo una mia impressione, ognuna di noi 4 ritengo saper fare discretamente.

Le nuove tecnologie rappresentano una grande opportunità per tutti e, visto che qui sto parlando di Cosmofarma, anche per la farmacia, a patto che sia chiaro che il digitale non riguarda solo l’aspetto tecnologico ma anche quello umano.

Per comprendere meglio le possibilità che un futuro digitale può offrire, Cosmofarma, durante quest’ultima edizione, ha presentato il Digital Lab, un contenitore di iniziative e workshop dedicati a una farmacia tecnologicamente aggiornata.

Cosmofarma 2019: l’edizione di quest’anno ancora più bella delle precedenti!

Prima di addentrarmi nel mondo “aziende e prodotti” ci tengo moltissimo a sottolineare un aspetto importante: in appena un anno (essendoci stata solo quest’anno e lo scorso non posso ampliare il confronto agli anni precedenti) ho visto questa manifestazione crescere e diventare ancora più bella.

L’avevo già trovata molto interessante, ben gestita ed organizzata per aree tematiche, non caotica per quanto molto visitata.

Quest’anno, però, ho percepito in ogni aspetto una marcia in più.

A cominciare dagli stand, ancora più ampi, curati e luminosi, ognuno con una divisione degli spazi molto adeguata.

400 aziende espositrici e oltre 80 convegni organizzati

Pensate che c’erano ben 400 aziende espositrici, un’area espositiva ancora più grande e oltre 80 convegni organizzati in pochi giorni, che hanno sicuramente apportato nuovi contenuti per i partecipanti, offrendo tanti utili momenti di confronto e aggiornamento.

Dietro ogni nuova edizione di Cosmofarma ci sono tantissime persone che lavorano incessantemente per 12 mesi per mettere a punto un’organizzazione impeccabile, che riesca sempre a risultare migliore rispetto all’anno precedente. 

Da 23 anni, ogni anno, i produttori e i vari operatori di questo settore si danno appuntamento a Cosmofarma per consolidare il loro business, presentare le novità sul mercato e confrontarsi sulle tematiche più rilevanti per i vari settori.

Penso sia inutile che vi dica che non potrei, pur volendo tanto farlo, scrivervi di tutte le aziende interessanti che abbiamo conosciuto e incontrato durante la nostra permanenza in fiera.
Non ne avrei il tempo e finirei sicuramente con l’annoiarvi.

Anzi, a tal proposito, vi invito a sbirciare le mie stories in evidenza su Instagram perché, almeno lì, sono riuscita a raccontarvi qualcosina in più di alcune aziende incontrate.

Le ultime tendenze:

Aloe vera, Curcuma, bava di lumaca, stimolatori del metabolismo, skin e haircare

Giusto per fare una rapida carrellata, posso dirvi che al momento, le tendenze più evidenti in questo panorama ci sono sembrate essere:

  • il bio a 360 gradi;
  • il ricorso all’aloe vera e alla curcuma;
  • la bava di lumaca;
  • gli oli e i burri vegetali;
  • gli integratori per riattivare il metabolismo e per migliorare l’aspetto della pelle;
  • i trattamenti professionali e curativi per capelli;
  • la fusione tra skincare e makeup;
  • i rimedi alternativi per migliorare la vita quotidiana delle persone.

Aloe Vera

L’aloe vera risulta essere sempre tra i primissimi posti nella formulazione di moltissimi prodotti, così come negli integratori.

D’altronde questa pianta così speciale è un vero e proprio miracolo della natura e la sua storia si perde nella notte dei tempi.

L’abbiamo trovata pura, sotto forma di succo o di gel dermoattivi o, ancora, insieme a curcuma e piperina con azione antiossidante.

Curcuma

A proposito di Curcuma vi rimando al blog di Lucia Del Pasqua che, sono sicura, farà in merito uno studio più che approfondito, avendo mostrato per tutto il tempo un grande interesse per questa radice (e sì che non le piacciono le spezie e la mia zuppa di lenticchie con curcuma non l’ha proprio convinta e, ora posso dirlo, aveva almeno un po’ di ragione: la curcuma, senza piperina, non serve a molto -ho scoperto anche questo a Cosmofarma-).

La curcuma è un integratore davvero prezioso e molte aziende ci hanno raccontato di quanto sia fondamentale assumerlo quotidianamente.

Prodotti cosmetici a base di bava di lumaca

Anche la bava di lumaca ha avuto il suo ruolo da protagonista in questa edizione 2019.
Esperta in materia l’azienda italiana Pharmalife Research che con oltre 40 referenze, ha studiato Aspersina, un’innovativa linea cosmetica alla bava di lumaca.

Curiosità: Mi ero chiesta diverse volte come e chi avesse scoperto il potere della bava di lumaca. E, non negatelo, sono certa che anche voi ve lo sarete chiesti almeno una volta nella vita.

E quindi, esultate, ora ve lo dico io: negli anni ’80, in Cile, pensate un po’, tale famiglia Bascunan allevava lumache della specie Helix Aspersa Müller, destinate al mercato gastronomico francese.
Chi lavorava in questi allevamenti un bel giorno si accorse di avere delle mani stupendamente lisce, morbide e giovani , ma non solo: eventuali piccole abrasioni o ferite guarivano più velocemente e senza cicatrici. Seguirono innumerevoli studi per confermare scientificamente questi risultati e….eccoci oggi di fronte a un chiaro esempio di come la natura venga in nostro soccorso. Precisazione importantissima: alle lumachine non viene fatto assolutamente nulla, il loro impiego prevede il recupero (e la purificazione) della loro bava al solo passaggio.

Oli e burri vegetali

A proposito di oli e burri vegetali ci si è aperto un mondo!

Olio di cocco, di baobab, di noce, di mango, di argan, di calendula, di canapa, di macadamia, di lino, di iperico, di mandorla, di jojoba, di vinaccioli, di avocado e d’oliva.

Non credevo nemmeno che ne esistessero così tanti.

Sto provando proprio in questi giorni il burro di mango di Pharmalife con grande meraviglia.

Oleam e l’olio extra vergine di oliva bio

Un altro olio immancabile in diverse formulazioni è quello d’oliva, come nei prodotti dell’azienda Mf Cosmetici Oleam, che ci ha colpite per il suo impegno a favore dello sviluppo sostenibile e per l’impiego di sostanze vegetali e tensioattivi biodegradabili, olii naturali pregiati come l’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BIO, di loro produzione, in sostituzione di prodotti di sintesi, petrolati e grassi animali.

Le mie compagne di avventura mi hanno preso a lungo in giro, ma sono completamente impazzita quando sono arrivata al loro stand, per via del profumo delizioso che aveva: Soffio di Osmanthus, una fragranza meravigliosa realizzata da Luca Maffei, naso di fama internazionale che DEVE (deve!) diventare assolutamente il mio profumo nel minor tempo possibile.

Tra le tante novità in fiera abbiamo scoperto un vero e proprio universo dedicato alla remise en forme, con tanti integratori, prodotti per la cura degli inestetismi corporei e acceleratori in grado di rimettere in moto anche il metabolismo più inchiodato.

Attivatori del metabolismo

Noi abbiamo provato con un bicchierino di SlimMetabol di Zuccari scoprendo come almeno tre mesi di questo integratore potrebbe rimettere in equilibrio il nostro organismo, aiutandoci a rimettere in attività il metabolismo. Andrebbe provato.

La cura dei capelli

Un altro mondo a parte quello dei prodotti per la cura dei capelli, come quelli, estremamente ricercati, dell’Azienda agricola Zighidì che racchiude in sé l’energia dell’isola in cui nasce: Pantelleria.

Le loro linee, Nerà pantelleria e Riàh Sicilia ci hanno conquistate per i loro ingredienti di derivazione naturale (siciliana) per la cura e la bellezza del corpo.

Un’altra bella scoperta è stata senza dubbio Natur Unique Cosmetics, marchio Dgp made in Italy.

La vera rivoluzione di questa azienda tutta italiana è che si avvale di una nuova tecnologia senza acqua sviluppata per ridurre al minimo l’utilizzo di emulsionanti, conservati ed esaltatori di penetrazione.

Make-up e skincare

Noi siamo ovviamente impazzite per la Pink Line, in particolar modo per la DD cream, che unisce la funzione di make-up a quella di skincare e che, applicata su viso e collo, cambia colore, uniformando l’incarnato.

Di cose interessanti ne abbiamo scoperte davvero tante!

Sono tornata a casa così carica di prodotti, integratori, brochure e creme che dovrò provare e studiare tutto almeno per 2/3 mesi prima di potervi dare un giudizio vero e sensato.

Però, tra i mille punti di domanda e le altrettante curiosità che mi girano in testa da quando sono tornata a Milano, ne ho uno più grande degli altri.

In fiera, infatti, mi sono fermata in uno stand che mi ha molto incuriosita.

FIT Therapy Lady: il cerotto made in Italy

Qui ho fatto un test per la postura, ho lasciato che mi venisse applicato un cerotto che dovrebbe aiutarmi a ridurre il dolore cervicale, di cui soffro da sempre, ed ho scoperto il nuovo mondo dei fit therapy patch, un cerotto che promuove un’azione antalgica senza l’utilizzo di medicinali e senza shock termici.

L’esigenza di sviluppare FIT Therapy è nata per proporre qualcosa di alternativo rispetto ai cerotti che agiscono sulla regolazione termica.

L’impegno nella ricerca ha dimostrato come il corpo umano emetta e riceva onde infrarosse in grado di eliminare le tossine che rappresentano una tra le cause principali delle infiammazioni e quindi del dolore.

Da questi studi è nata l’intuizione di elaborare una soluzione che permettesse di sfruttare le capacità delle onde elettromagnetiche del lontano infrarosso.

Non contiene farmaci, può essere utilizzato da chiunque e, soprattutto, non ha controindicazioni.

A cosa servono i cerotti FIT Therapy

Sono cerotti pensati per lenire i dolori muscoli scheletrici e, nella versione FIT Therapy Lady, per ridurre il disagio e i dolori del ciclo mestruale, aiutandoci così a stare meglio, senza dover ricorrere all’assunzione di analgesici via bocca.

Vanno applicati sui punti indicati e poi è necessario attendere giusto due minuti affinché il calore corporeo attivi la massa adesiva acrilica garantendo un migliore aggancio. Inoltre risultano più efficaci se applicati un paio di giorni prima dell’inizio del ciclo mestruale.

A questo punto FIT Therapy Patch si trasforma in un vero e proprio specchio che riflette l’energia personale del nostro corpo, la quale, andando in profondità, produce un effetto antalgico.
Da quanto mi è stato spiegato hanno una durata di 5 giorni, sono resistenti all’acqua e agiscono grazie agli infrarossi emessi dal nostro stesso corpo.

Non mi resta che provarli, resettando la mente per vincere la diffidenza che noi tutti abbiamo verso ogni forma di sistema alternativo a quello che conosciamo e a cui siamo abituati a ricorrere.

Per il momento posso solo dirvi che sto bene, che non ho avvertito dolori alla cervicale e che sono curiosa di provare i patch therapy lady nei prossimi giorni.

Mi ha fatto piacere provare questi cerotti durante le giornate intense di Cosmofarma, anche perché, nonostante girassi con la mia solita, pesantissima, borsa, ne sono uscita viva e vegeta e senza i soliti dolori intorno a collo e spalle.

Questa cosa mi fa ben sperare che possano sentirsi i risultati anche con i fit therapy. Vi saprò dire!

Sarei rimasta volentieri in fiera qualche ora in più e non avrei mai smesso di leggere, ascoltare, provare e riprovare ancora, ancora e ancora.

E’ sempre emozionante vedere quanto avanti si spingano la ricerca e la scienza e quanto le aziende ambiscano alla soddisfazione dei propri consumatori anche e soprattutto grazie ai risultati ottenuti.

Da parte mia posso dirvi che è stata una bella esperienza, per noi inviate speciali, ma anche per tutti gli espositori che abbiamo avuto la possibilità di incontrare ed ascoltare.

Ognuno di loro ci ha raccontato la propria storia, i primi passi compiuti in questo mondo dove l’offerta è enorme e variegata. Alcuni di loro erano brand con tantissimi anni di esperienza alle spalle, altri, invece, nati da poco e con tantissima voglia di crescere.

Cosmofarma Exhibition 2019 ha rappresentato ancora una volta una piazza importante, un punto di incontro per aziende provenienti da tante diverse parti di mondo, offrendo novità importanti, ma soprattutto numerosi momenti di scambio, di incontro e di confronto.

Fiducia nelle relazioni di valore

L’offerta di prodotti naturalmente si sta moltiplicando, ma è ormai opinione comune che soltanto la fiducia nelle relazioni di valore, quelle vere, resterà insostituibile e davvero fondamentale per tutti. Per una fiera così importante, per chi vi lavora, per gli espositori, i farmacisti, gli specialisti del settore, i visitatori e, ovviamente, per noi che tutto questo ve lo raccontiamo.

 

 

Ti è piaciuto questo post? Spero di sì!

Eccotene qualcun altro:

La mia Milano: tour della città nei miei posti del cuore 

YOLT: l’app intelligente che ci semplifica la vita

Arometerapia con gli aroma diffusori: Olimpia Splendid

Francesca Guatteri

L'autore

Francesca Guatteri