Milano: cosa fare e dove mangiare in giro per la città

di Francesca
0 commento

Sono una milanese ormai.

Parlo sempre del Venezuela e non dimenticherò mai di essere nata nel paese più bello del mondo, ma ormai a Milano vivo da 30 anni.
Ne scopro sfumature diverse giorno dopo giorno, perché la città, bellissima, cambia alla velocità della luce e perché ogni età ti permette di vivere il medesimo luogo in modo diverso.

Qualche giorno fa Susan, la mia amica di San Diego, mi ha scritto per dirmi che, se tutto va bene, riuscirà finalmente ad organizzarsi per venire in Italia e visitare Milano .
Sono così contenta, perché sono anni che non la vedo!

Ma soprattutto mi piace tanto l’idea di poterle consigliare tanti posti bellissimi e imperdibili nella mia adorata città.
Trovare un hotel non sarà certo un problema: per esempio QUI ne ho trovati diversi e molto carini.

Signorvino: vini e specialità tutte italiane con vista sul Duomo di Milano

Proprio qualche sera fa, per esempio, dopo aver partecipato ad uno dei tantissimi eventi proposti da Signorvino, nel locale di Piazza Duomo, mi sono concessa una bella passeggiata in centro, come non accadeva da tempo.

E mentre passeggiavo, sorridendo alla vista di una cantante di strada che si esibiva con alcuni pezzi degli ABBA fasciata in un abito tutto ricoperto di paillettes, ripercorrevo mentalmente tutte le dritte che mi piacerebbe dare a Susan non appena sarà qui.

Che bello concederci due passi in una ancora mite serata di fine ottobre, dopo aver degustato ottimi vini tutti italiani accompagnati da un super tagliere carico di deliziosi formaggi, tutti provenienti da piccoli produttori di tante regioni di Italia.

Ecco, Signorvino è sicuramente una garanzia a Milano e io lo consiglio vivamente a chiunque abbia voglia di provare vini 100% italiani senza restare sempre sulle stesse etichette.

In questa stagione, poi, vengono proposti tanti piatti diversi, di altrettante tradizioni culinarie: vellulate di verdura di stagione, brasati, pasta ripiena, dolci squisiti, perfetti per la stagione fredda che, a quanto pare, ormai è alle porte.

Tralasciando l’incredibile qualità dei piatti e degli ingredienti proposti, oltre alle oltre 1500 etichette presenti, è anche la sua posizione unica con ampie vetrate affacciate sul Duomo a fare di Signorvino il posto perfetto per trascorrere un pranzo, un aperitivo o una cena a Milano.

Palazzo Reale e Museo del Novecento

Magari dopo un pomeriggio trascorso a riempirsi gli occhi di bellezza: prima a Palazzo Reale , per godersi la straordinaria collezione di Justin K. Thannhauser, donata nel 1963 al Guggenheim di New York e per la prima volta in Europa, in mostra a Palazzo Reale fino a fine febbraio, oppure la mostra su Giorgio De Chirico, per compiere un viaggio tra gli enigmi e i misteri della sua pittura.

Subito dopo, con gli occhi ancora pieni di bellezza, lasciate che perduri l’effetto andando anche al Museo del Novecento, all’interno del Palazzo dell’Arengario in piazza del Duomo, che ospita una collezione di oltre quattromila opere di arte italiana del XX secolo.

 

Voglia di panzerotti, di dolce o di shopping

Se si trascorre qualche ora in centro a Milano, scordatevi di poterlo lasciare senza prima aver assaggiato un ottimo e filante panzerotto appena fatto nello storico Luini, istituzione per noi milanesi, soprattutto per quelli, nostalgici come me, che ci andavano da bambini con mamma e papà dopo ogni film visto nell’attiguo Cinema Odeon.

E se nel frattempo vi fosse venuta voglia di dolce allungatevi verso Piazza della Scala non solo per rifarvi gli occhi nella Piazza trasformata in vigna e per ammirare la maestosa facciata del Teatro alla Scala, ma anche per concedervi un ottimo caffè accompagnato da un coloratissimo ChocoColor® da Roberto Rinaldini  .
Sono sicura che, varcata la porta di questo favoloso mondo incantato, non vorrete più uscirne e assaggerete tutto.

Se vi andasse anche di portarvi avanti con i regali di Natale e di fare un po’ di shopping, sicuramente siete nel posto perfetto: il centro di Milano è pieno di bellissimi negozi e un giro in Rinascente è d’obbligo, soprattutto durante il periodo che precede il Natale.

Gli addobbi dovrebbero fare capolino nelle sue vetrine meravigliosamente addobbate a giorni, quindi fatevi un giretto alla scoperta di tanti brand e mondi diversi.

Mi permetto di consigliarvi una tappa gourmand all’ultimo piano del palazzo: non resisterete nemmeno voi, ne sono certa!

Portatevi a casa qualche prodotto tipico della nostra tradizione culinaria, regalatevi l’ennesimo caffè della giornata vista guglie del Duomo e acquistate qualche esotica e ricercatissima spezia di Tutte Le Spezie del Mondo  , sempre che non vi vada di visitare in prima persona il suo laboratorio incantato in Via Vittoria Colonna, 11.

Se vi venisse voglia di pizza, invece, perché è sì vero che la migliore sarà pure da mangiare a Napoli ma io inizio a non essere poi del tutto d’accordo con questo pensiero, salite su un taxi e raggiungete Marghe per gustarne una super, oppure fate un salto da Giolina  , per godervela ancora di più accompagnata da uno dei tanti ottimi cocktail proposti in menù.

E se dovesse stuzzicarvi di più la cucina orientale non perdetevi due indirizzi interessanti:

Sakeya, in via cesare da Sesto,1 a Milano, dove potrete assaggiare piatti della cucina giapponese innovativi e molto interessanti preparati dallo Chef Masaki Inoguchi , lasciandovi inebriare da oltre 150 etichettedi Sake provenienti da 47 Regioni Giapponesi.

Hama in via Raffaello Sanzio, 4 , per una cucina orientale meno all’avanguardia ma sempre molto buona, con tanti piatti da provare della cucina giapponese e cinesi.

Principesse per una sera (senza temere la mezzanotte)

Una serata speciale e non sapete cosa indossare?

Avete fatto una valigia decisamente troppo minimalista dimenticando tutto a casa?
Niente paura.

I negozi a Milano non mancano di certo, ma se vi andasse di osare e sentirvi principesse per un giorno, senza caricare ulteriormente la vostra valigia oltretutto, iniziate a mettere sugli occhi sul vestito dei vostri sogni sul sito www.dressyoucan.it e preoccupatevi soltanto di fornire un indirizzo dove farlo arrivare e ritirare.

Risparmierete tempo e denaro e potrete indossare un abito meraviglioso per ricordare ancora più a lungo Milano.

Negozi di giocattoli a Milano: dove andare

Se invece la vostra preoccupazione fosse quella di intrattenere i vostri bambini, Milano vi regalerà tante emozioni anche in questo senso: concedetevi un’ora piena da Fortura Giocattoli , il negozio più antico e rifornito della città.

Tra pochi giorni sarà riconosciuta Bottega Storica di Milano, dall’omonimo albo del Comune. Non lo trovate su strada, perché, come tutti i tesori, va cercato e trovato.
Segnate sul navigatore via Olmetto 10 e via al divertimento e alla fantasia.
Tornerete bambini in un battito di ciglia varcandone la soglia, ne sono certa!

Insomma, Milano è fantastica, l’ho già detto, forse?

   Post scritto in collaborazione con Hotels.com , i negozi, i ristoranti e i luoghi consigliati in questo post rientrano nella mia quotidianità milanese e sono stati visitati in completa autonomia.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Spero di sì! Se ti andasse di leggere più consigli sulle mille bellezze che ci offre Milano, leggi anche:

La mia Milano: tour della città nei miei posti del cuore

 

Potrebbe interessarti